ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Spagna: il gelo dopo la neve

Di Eloisa Covelli Agenzie:  Ansa, Efe
euronews_icons_loading
Spagna: il gelo dopo la neve
Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

La tempesta Filomena ha perso intensità in Spagna, ma adesso è l'abbassamento delle temperature a far paura. La neve potrebbe trasformarsi in ghiaccio, secondo le previsioni il termometro arriverà a -14 gradi. Mentre il traffico ferroviario e aereo sta riprendendo gradualmente, l'esercito è in campo per liberare le autostrade e consentire l'accesso agli ospedali. In ogni quartiere spuntano poi i volontari.

"Siamo del quartiere, ieri ne abbiamo parlato sui social ed eravamo tutti d'accordo per venire a ripulire la strada dalla fermata dell'autobus al servizio psichiatrico dell'Ospedale Gregorio Marañón. Vogliamo solo che sia accessibile e che nessuno si faccia male" dice Rocío Sedano.

L'ospedale ha fatto molto durante il lockdown, il personale ha dato il massimo durante la pandemia, è il minimo da parte nostra dar loro una mano.
Félix Sánche
segretario Asociación Vecinal Retiro Norte

Anche se la tempesta sta dando una tregua, le autorità consigliano di non uscire di casa. Sabato le forze dell'ordine sono dovute intervenire per interrompere una grande battaglia di palle di neve in centro a Madrid.

Nella capitale la polizia ha isolato gli edifici con pesanti carichi di neve sul tetto.

90 persone, tra impiegati e visitatori, sono bloccati da due giorni in un centro commerciale a Majadahonda, una città a nord di Madrid, dopo essere stati intrappolati dalla tormenta venerdì.

Dopo aver ricevuto numerose critiche attraverso i social network, il centro commerciale ha riferito in un comunicato che la direzione del grande magazzino non ha costretto nessuna attività a rimanere aperta fino alle 22 di venerdì.

Risorse addizionali per questo articolo • El Pais