ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Camerun: il lago che soffoca (e che si affida al coleottero)

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Camerun: il lago che soffoca (e che si affida al coleottero)
Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

La felce infestante, che sta soffocando ecosistema e pesca

Quasi impossibile, ormai, anche solo circolare in barca. Prezioso habitat per specie molto rare, il lago Ossa, nella riserva naturale di Douala Edéa, nell'est del Camerun, è oggi a rischio soffocamento. A strangolarlo, letteralmente, è una diffusione incontrollata della "Salvinia adnata", più nota come "erba pesce gigante": una felce acquatica infestante, che sta privando di ossigeno anche l'economia locale.

I pescatori del posto lamentano perdite intorno all'80% e spiegano che a soffrire sono anche i lamantini. Impossibilitata a risalire in superficie dalla fitta coltre di Salvinia, questi mammiferi acquatici sono sempre più in difficoltà.

Euronews
La Salvinia che sta soffocando il lago di OssaEuronews

Il coleottero che potrà forse salvare il lago

Originaria del Brasile, la Salvinia ha fatto qui comparsa nel 2016. Ipotesi più accreditata è che vi sia stata portata dal vento o da alcuni uccelli migratori. Oggi ricopre un quarto della superficie del lago Ossa e raddoppia di massa ogni dieci giorni: troppo rapidamente perché la si possa strappare alla mano.

Una ONG locale attende quindi ora il via libera per testare un metodo sperimentale: affidarsi a una specie di coleottero particolarmente vorace e appassionata proprio di questa pianta.