ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ungheria: Orbán introduce nuove restrizioni e cambia ancora la Costituzione

euronews_icons_loading
Ungheria: Orbán introduce nuove restrizioni e cambia ancora la Costituzione
Diritti d'autore  AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

Una sorpresa arrivata un minuto prima di mezzanotte.

Gli ungheresi erano in attesa delle nuove restrizioni decise dal governo per limitare la diffusione del Coronavirus.
Eccole: negozi chiusi alle 19, ristoranti con servizio solo di asporto, divieti di riunioni familiari con più di 10 persone, le scuole in modalità "didattica a distanza" e coprifuoco durante la notte.

Nella sua dichiarazione, il premier Viktor Orbán ha specificato, tra le altre cose, che il matrimonio è solo tra un uomo e una donna, le regole dell'adozione sono state rese più severe, lo stato di emergenza è stato esteso e le manifestazioni sono state temporaneamente vietate.

Quello che hanno ricevuto, però, sono stati anche radicali (e discutibili) cambiamenti costituzionali.

"Se seguiamo le regole, ce la faremo"

Viktor Orbán dichiara:
"Il Parlamento ci ha dato poteri straordinari e noi abbiamo provveduto a fare il nuovo regolamento. Le restrizioni sono applicate a partire dalla mezzanotte di oggi. Chiedo a tutti voi di rispettarle. Prendiamoci cura l'uno dell'altro, soprattutto dei nostri genitori, dei nostri nonni, degli anziani e dei malati. Se seguiamo le regole e restiamo uniti, ce la faremo tutti insieme".

Decisamente controverse sono le nuove proposte che rischiano di limitare l'opposizione politica al partito di governo Fidesz, di cui fa parte Orbán.

Legge elettorale anti-opposizione

Spiega l'analista politico András Bíró-Nagy:
"Con le elezioni previste nel 2022, i partiti dovranno schierare i candidati in almeno 50 circoscrizioni, rispetto alle 27 di prima. Questo ostacolerà notevolmente i partiti più piccoli, che potrebbero essere costretti a mettersi insieme per poter fare campagna elettorale contro Fidesz".

Euronews
L'analista politico András Bíró-Nagy.Euronews

La Costituzione cambia ancora: la nona volta in 9 anni

L'Ungheria ha un sistema elettorale misto, con liste di partito nazionali e circoscrizioni con un solo membro. La strategia dei partiti dell'opposizione per cercare di sconfiggere Orbán è stata quella di coordinare e gestire candidati comuni nelle circoscrizioni con un solo membro.

Il nuovo emendamento renderebbe questa cooperazione molto più difficile da realizzare.
Il governo sostiene che i cambiamenti sono necessari per impedire ai piccoli partiti di candidarsi alle elezioni soltanto per accedere ai fondi pubblici.

Euronews
Sventola la bandiera ungherese.Euronews

Se le regole saranno approvate, sarà la nona volta in 9 anni che la Costituzione dell'Ungheria viene modificata.