Usa, OK del Senato per la giudice Barrett alla Corte Suprema

Usa, OK del Senato per la giudice Barrett alla Corte Suprema
Diritti d'autore Patrick Semansky/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La nomina cambia profondamente gli equilibri interni all'organismo (ora 6 conservatori e 3 progressisti) e riduce il pluralismo

PUBBLICITÀ

Il Senato degli Stati Uniti ha confermato la nomina di Amy Coney Barrett a giudice della Corte Suprema, cambiando radicalmente, a pochi giorni dalle elezioni presidenziali, gli equilibri interni e riducendone sensibilmente il pluralismo.

Amy Coney Barrett, 48enne ultraconservatrice, è la terza nomina di Trump per la Corte Suprema.

"Il giuramento che ho solennemente prestato testimonia che farò il mio lavoro senza paura e senza favori e che lo farò indipendentemente sia dalle correnti politiche che dalle mie preferenze".

La giudice Barrett prende il posto lasciato vacante dopo la morte da Ruth Bader Ginsburg, che era diventata un simbolo per gli statunitensi di tendenze progressiste, e resterà in carica a vita.

Ora l'organo di ultima istanza ha 6 conservatori e solo 3 progressisti, il che fa temere per le future sentenze su temi delicati: dal diritto all'aborto fino ai prevedibili ricorsi del dopo elezioni presidenziali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, il Senato conteso: la Georgia è l'ago della bilancia

Usa: religione, aborto e Corte Suprema a un passo dal voto

Usa, Donald Trump paga 175 milioni di dollari di cauzione per evitare la confisca dei suoi beni