ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid: la forza di Galway per risorgere dal disastro finanziario

euronews_icons_loading
Galway, Irlanda
Galway, Irlanda   -   Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Per Fergal Hynes del Teatro Druid di Galway, in Irlanda, il 2020 avrebbe dovuto essere un anno eccezionale, un'opportunità per mostrare il suo miglior lavoro al maggior numero di persone. Un'opportunità persa a causa della pandemia.

Il teatro, però, sta cercando di reagire, come spiega il CEO ai nostri microfoni: "Il Covid ha avuto un impatto su tutto quello che facciamo, ma a sua volta abbiamo risposto nel modo più positivo possibile. Crediamo che le persone abbiano diritto a un teatro di prima classe. Continueremo, dove possibile, a darglielo. Il nostro modello di finanziamento è cambiato, ma continueremo ad adattarci per assicurarci che gli impegni presi in precedenza possano ancora essere rispettati".

Un budget di 18 milioni di euro è stato speso finora dal comitato di Galway Capitale della Cultura. Gli organizzatori hanno dovuto improvvisare e ridurre drasticamente il calendario degli eventi, ma sono sulla buona strada per realizzare il 70% del programma. "Stiamo realizzando ciò che promettemmo, quando vincemmo la gara d'appalto nel 2016", dichiara Marilyn Gaughan-Reddan, responsabile di Galway 2020. "Stiamo lavorando con tutti i nostri partner culturali locali e realizzando il programma. Questo è ciò che ci siamo impegnati a fare nel 2016 ed è ciò che stiamo facendo".

L'economia locale di Galway, che conta 80.000 abitanti, ha perso quasi un miliardo di euro a causa del Covid. Ma la città è determinata a risollevarsi. "Penso che tutte le città, in Irlanda e ovunque nel mondo, debbano lottare più duramente per lasciare il segno, per recuperare le perdite di quest'anno e quelle dell'anno prossimo", dice Kenny Deery, CEO della Camera di Commercio di Galway. "Resteremo in questa situazione finché non si troverà un vaccino e a vincere, per così dire, saranno le città che avranno sostenuto maggiormente le proprie attività, i propri artisti, la propria industria, per avere maggiore stabilità, in attesa del vaccino. E quelle che investono, si espandono e si assicurano che le persone siano protette ora saranno quelle che si riprenderanno più velocemente".

La città di Galway ha perso poco meno di un miliardo di euro di ricavi, a causa delle restrizioni imposte da marzo. Ma nonostante questo, la città è determinata e spera in una vigorosa spinta a livello globale, per recuperare economicamente nei prossimi tre-cinque anni.