ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Juventus a forza 9 (scudetti consecutivi): e ora verso la Champions...

Cristiano Ronaldo trasforma il rigore in Juventus-Sampdoria 2-0..
Cristiano Ronaldo trasforma il rigore in Juventus-Sampdoria 2-0..   -   Diritti d'autore  Antonio Calanni/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

#Stron9er.
Più forti.

Questo è l'hashtag scelto dalla Juventus per il nono scudetto consecutivo, conquistato domenica sera grazie al successo (2-0) sulla Sampdoria.

"Non possiamo essere allo stadio, però..."

Niente festa, però, quest'anno - Covid oblige -, ma solo una manciata di tifosi, in Piazza San Carlo a Torino, per festeggiare una vittoria diversa dalle altre.

"Fa un effetto un po' strano, non è come al solito", spiega uno dei pochi tifosi con maglia e bandiera in giro per Torino a festeggiare.
"Non possiamo essere allo stadio, non possiamo incitare i giocatori...".

➡️ Il sito ufficiale della Juve

Onore all'Atalanta

Uno scudetto (sono 38 o 36? La querelle non finirà mai) sofferto, di più rispetto agli ultimi otto anni, per i bianconeri, che hanno sentito il fiato sul collo delle avversarie (Inter, Lazio e Atalanta) fino all'ultimo.
Della Dea in particolare.

"Dopo il Covid, l'Atalanta ha dimostrato di avere la forza del popolo che la spingeva, la forza di cui ha avuto bisogno Bergamo per rialzarsi", commenta un altro tifoso della Juve, che però riconoscere il valore della principale avversaria.
"E calcisticamente parlando, da gennaio ad oggi l'Atalanta è stata persino superiore allas Juventus".

Dalla gavetta al Tricolore da "anziano": Maurizio Sarri

Dopo i tre titoli di Antonio Conte e i cinque di Massimiliano Allegri, lo scudetto 2019-2020 entra nella bacheca personale di Maurizio Sarri, un allenatore che ha dovuto fare una lunghissima gavetta e affrontare un lunghissimo percorso professionale per diventare un Allenatore Scudettato, a 61 anni.
L'allenatore più "anziano" di sempre a vincere uno scudetto, battuto Nils Liedholm (60 anni e 219 giorni ai tempi della Roma 1983).

Per intenderci: quando la Juventus vinse il primo scudetto dell'era-Andrea Agnelli (6 maggio 2012, Cagliari-Juventus 0-2 sul neutro di Trieste), Sarri era un allenatore disoccupato, esonerato a dicembre in Lega Pro dal Sorrento. L'estate 2012 si accasò all'Empoli e qui spiccò il volo.

E sono passati esattamente 17 anni dal primo titolo conquistato (e orgogliosamente rivendicato da Sarri); la Coppa Italia di serie D con il Sansovino.
Ne ha fatta di strada...

Forse non amatissimo dai tifosi per il suo stile non esattamente "da Juventus" e per il suo recente passato al Napoli, Sarri ha per ora messo a tacere tutti i critici, conquistando lo scudetto in quello che lui stesso ha definito "il campionato più difficile della storia".

Record di scudetto: primo Chiellini, poi Buffon e Bonucci

Ancora in attività e ancora in bianconero, i recordmen sono Giorgio Chiellini, Gigi Buffon e Leonardo Bonucci. Solo Chiellini ha fatto il jackpot: nove su nove!

Otto scudetti dei nove consecutivi (Buffon ne ha vinto altri due in precedenza) per Buffon e Bonucci. Ad entrambi, però, manca l'en plein: Buffon un anno è stato al Paris St.Germain (titolo francese) e Bonucci una stagione al Milan.

Il trascinatore: Cristiano Ronaldo

Sempre protagonista di questo scudetto è stato Cristiano Ronaldo (due vittorie in due campionati per lui): 35 anni, 31 gol e la caccia alla Scarpa d'Oro.
E alla Champions League...
Come dire: non è ancora finita.

Antonio Calanni/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Cristiano Ronaldo festeggia lo scudetto con alcuni compagni.Antonio Calanni/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved