ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Bristol: al posto dello schiavista, sul piedistallo la militante del Black Lives Matter

euronews_icons_loading
L'attivista del Black Lives Matter, Jen Reid
L'attivista del Black Lives Matter, Jen Reid   -   Diritti d'autore  Matt Dunham/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Dagli onori tributati per secoli alla polvere dei nostri giorni, caratterizzati dalla protesta del movimento Black Lives Matter: la storia viene riletta ovunque, anche nel solco della morte di George Floyd, l'afroamericano rimasto ucciso a Minneapolis durante un fermo di Polizia. Se l'uomo è diventato un simbolo delle discriminazioni e delle violenze a sfondo razziale, un'icona del passato è invece finita nel fango, rimpiazzata dagli attivisti del BLM.

A Bristol, la statua di Edward Colston, deputato dei Tory del XVII secolo e mercante di schiavi, abbattuta e gettata nel fiume il 7 giugno scorso, non c'è più: sul basamento - rimasto vuoto per oltre un mese - adesso campeggia un nuovo monumento, una statua dell'attivista del Black Lives Matter, Jen Reid.

L'artista Marc Quinn ha ricreato le sembianze di Reid, una militante fotografata in piedi, sul piedistallo, dopo che i dimostranti avevano tirato giù la statua di Colston.

Matt Dunham/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Jen Reid secondo l'artista Marc QuinnMatt Dunham/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved

L'installazione della nuova statua non ha attualmente il permesso del consiglio comunale, ma Reid ha detto: "Vorrei che il consiglio la tenesse qui per ciò che rappresenta e al posto di chi c'era prima. È una decisione che dovranno prendere. Credo che la cosa più importante sia che su quel piedistallo ci sia qualcosa che sostituisca Edward Colston. E che le persone discutano, educhino, imparino e continuino a parlare del Black Lives Matter".
"Sembra che sia lì da sempre", ha aggiunto la militante.
Le autorità cittadine hanno ripescato la statua di Colston dal porto e dichiarano che sarà collocata in un museo, insieme ai cartelli della manifestazione Black Lives Matter.

Si legge nel tweet di The Guardian: "La statua di Edward Colston sostituita dalla scultura della contestatrice del Black Lives Matter Jen Reid. Missione segreta dell'artista Marc Quinn per installare la figura in resina e acciaio di Jen Reid nel luogo del rovesciato commerciante di schiavi di Bristol".

Chi era Edward Colston, schiavista e filantropo

A partire dagli anni '60 del XVII secolo, si hanno sue notizie come mercante di successo di olio e vino con la Spagna, il Portogallo e l'Italia. Nel 1680 acquista le quote della Royal African Company e partecipa al commercio di avorio, oro e schiavi. Vende la partecipazione dopo 11 anni di business. In occasione della visita al padre sul letto di morte, matura la dedizione al supporto delle istituzioni caritatevoli della città, contribuendo generosamente alla costruzione di scuole e ricoveri per la popolazione indigente. Diverse strade ed edifici di Bristol portano il suo nome. La statua si trovava nel centro della città dal 1895 ma è stata sempre più oggetto di controversia.