ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Clima: la ragazzina e il Segretario Generale ONU combattono la stessa battaglia

euronews_icons_loading
Clima: la ragazzina e il Segretario Generale ONU combattono la stessa battaglia
Diritti d'autore  Jessica Gow/Jessica Gow
Dimensioni di testo Aa Aa

L'evidenza è nei dati, anche se l'emergenza coronavirus ne ha eclissato la portata devastante: secondo lo studio del World Glacier Monitoring Service, il 2019 è stato il 32° anno consecutivo in cui si è sciolto più ghiaccio di quanto se ne sia formato e i livelli del mare sono al massimo innalzamento. Gli attivisti per il clima lo ricordano in occasione della Giornata Mondiale della Terra, che oggi compie 50 anni. Una ricorrenza blindata da Covid 19, ma celebrata online, anche da Greta Thunberg.

Greta: "Non c'è solo la minaccia coronavirus"

La giovane ambientalista avverte: "La crisi climatica si ripercuote su di noi. È una minaccia immediata. Anche se non è vicina come il coronavirus, avrà comunque un impatto su di noi e su altre persone in altre parti del mondo, e lo sta già avendo ora".

Istituita dalle Nazioni Unite, la Giornata della Terra rilancia un obiettivo importante: secondo l'UNDP, l'organizzazione per l’attuazione del Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo, i leader mondiali devono passare all’azione adesso per limitare il riscaldamento globale a 1.5 gradi celsius.

Nel tweet il lancio della chiacchierata tra Greta Thunberg e Johan Rockströ, professore svedese (sostenibilità globale e risorse idriche).

Guterres contro Covid 19 e contro il riscaldamento globale

Anche António Guterres, Segretario Generale ONU, allarga gli orizzonti dell'impegno da Covid 19 alla lotta al riscaldamento globale: "In questa Giornata della Terra, tutti gli occhi sono puntati sulla pandemia, la più grande prova che il mondo stia affrontando dalla seconda guerra mondiale. Dobbiamo agire con decisione per proteggere il nostro pianeta sia dal coronavirus che dalla minaccia climatica. La crisi attuale è un campanello d'allarme senza precedenti. Dobbiamo trasformare la ripresa in una vera opportunità per fare le cose per bene per il futuro".

Nel tweet di Guterres: "L'emergenza climatica, proprio come la pandemia #COVID19 , non rispetta i confini nazionali. Su #EarthDay, propongo sei azioni climatiche per dare forma alla ripresa del #coronavirus per un futuro migliore per tutti: https://bit.ly/2zf94fE"

Timori, quelli di Guterres, rafforzati dai nuovi dati del Rapporto sullo stato del clima in Europa che mostrano come, negli ultimi due decenni, siano stati registrati 11 dei 12 anni più caldi del Continente. L'isolamento ha ridotto drasticamente l'inquinamento nelle città di tutto il mondo, come dimostrano le immagini del prima e del dopo in India. Ma gli esperti avvertono che gli obiettivi di emissione non saranno raggiunti se si tornerà alle vecchie abitudini dopo l'emergenza Covid 19.