ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19, l' OMS: "Non allentare le restrizioni"

euronews_icons_loading
Vieux Port in Marseille
Vieux Port in Marseille   -   Diritti d'autore  ANNE-CHRISTINE POUJOULAT/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

La commissione europea avrebbe voluto presentare la strategia per il dopo confinamento per il coronavirus ma la conferenza stampa è stata annullata all'ultimo minuto; con oltre 53mila morti nel vecchio continente, i contagi in aumento, 700mila positivi, non è il caso di fughe in avanti, è l'opinione di tanti scienziati.

Lo ha ribadito anche l'Organizzazione mondiale della sanità Europa. "Ora non è il momento di allentare le misure - ha detto Hans Henri Kluge, direttore sezione europea dell'OMS - È il momento di raddoppiare e triplicare ancora una volta i nostri sforzi collettivi per andare verso la soppressione del contagio con tutto il sostegno della società civile"

L'Oms comunicherà quali criteri devono essere raggiunti per entrare nella fase due, quella dopo il confinamento, a quanto pare non invierà precise linee guida da seguire pedissequamente ma ci sarà una stima dei costi.

Si poteva fare di più a livello europeo? Sì secondo l'ex direttore del centro europeo di ricerca (il più importante organismo europeo di ricerca) Mauro Ferrari, che si è dimesso proprio per la deludente risposta al Covid-19, un male che ha evidenziato tante debolezze istituzionali a ogni livello.

Ora non è il momento di allentare le misure; è il momento di raddoppiare e triplicare ancora una volta i nostri sforzi collettivi
Hans Henri Kluge
Direttore sezione europea dell'OMS