ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Praga: Ivan Konev finisce al museo, furiosi i nostalgici dei soviet

euronews_icons_loading
April 3, 2020 in Prague
April 3, 2020 in Prague   -   Diritti d'autore  MICHAL CIZEK/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

Chi era Ivan Stepanovič Konev? Era un leggendario comandante dell'armata rossa protagonista, tra l'altro, della liberazione di Praga dall'occupazione nazista; guidò però anche l'invasione dell'Ungheria nel 1956. La sua figura si stagliava nella capitale boema sotto forma di statua. Ma l'effige del militare questo venerdì è stata rimossa "Figura controversa, meglio sostituirlo con un generico monumento alla liberazione di Praga", il pensero delle autorità municipali. Ma la mossa ha fatto infuriare l'ambasciata russa e anche il presidente ceco, il filorusso Milos Zeman che se l'e presa col municipio: "Avete approfittato dello stato d'emergenza coronavirus per rimuoverlo", ha tuonato. Su tutte le ire anche il partito comunista. Il leader del Partito comunista di Boemia e Moravia (Kscm), Vojtech Filip, ha definito la rimozione "scellerata".

Cimelio per nostalgici o semplicemente Storia, Konev è finito nel museo del XX secolo.