ULTIM'ORA
This content is not available in your region

La Spagna corre verso il picco dei contagi

euronews_icons_loading
A healthcare worker dressed in protective gear waits for drivers at a drive-through testing. (Photo by CESAR MANSO / AFP)
A healthcare worker dressed in protective gear waits for drivers at a drive-through testing. (Photo by CESAR MANSO / AFP)   -   Diritti d'autore  CESAR MANSO/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

La stretta sui lavoratori non essenziali, anche loro fermati in casa, ha preceduto l'ennesimo record. La Spagna corre verso il picco della curva. Nelle ultime 24 ore sono stati 838 i decessi, in totale sono oltre 6500 con quasi 79 mila casi confermati, poco meno della Cina.

I medici pagano il prezzo più alto

Sono quasi 10 mila operatori gli sanitari positivi al Covid-19. Un'emergenza nell'emergenza che rende ancora più difficile la battaglia negli ospedali, sempre più vicini al collasso soprattutto a Madrid.

Lavoratori non essenziali a casa le prossime 2 settimane

Il governo ha introdotto un congedo retribuito che sarà applicato a tutti i lavoratori in tutte le attività non essenziali, in modo che non debbano lavorare da lunedì 30 marzo al 9 aprile.

Ospedale provvisorio alla fiera di Barcellona

L'amministrazione della Catalogna, in Spagna, allestirà un "ospedale provvisorio" per i pazienti con coronavirus la prossima settimana negli spazi della Fiera di Barcellona, con 300 posti letto e 615 operatori sanitari al lavoro fin da subito. Lo ha annunciata l'assessora regionale alla Salute, Alba Verge's, che ha spiegato che i 300 posti letto possono diventare 2 mila se necessario perché lo spazio disponibile è espandibile.