ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Coronavirus: la Francia serra i ranghi, Macron annuncia stop per 15 giorni

euronews_icons_loading
Coronavirus: la Francia serra i ranghi, Macron annuncia stop per 15 giorni
Diritti d'autore  PASCAL ROSSIGNOL
Dimensioni di testo Aa Aa

Scuole chiuse, cortili vuoti, strade semideserte: le uniche file nella Francia che si prepara a serrare i ranghi contro l'epidemia, si formano fuori da supermercati e farmacie dove gli ingressi sono già contingentati

Adresse aux Français.

Adresse aux Français.

Publiée par Emmanuel Macron sur Lundi 16 mars 2020

Il presidente Macron ha annunciato il blocco del paese per i prossimi 15 giorni, a partire da mezzogiorno di martedi. "Lo sforzo che vi chiedo, non ha precedenti - ha detto al paese - ne sono consapevole - ma le circostanze ci costringono a farlo".

"Siamo in guerra" ha rincarato Macron. "Una guerra sanitaria, certo: non combattiamo un esercito né un'altra nazione, ma il nemico è lì, che avanza invisibile, sfuggente, e questo richiede la nostra mobilitazione generale. Siamo in guerra e tutta l'azione del governo e del parlamento deve essere diretta a combattere l'epidemia".

Nel suo discorso, Macron - che ha rimbrottato tutti coloro che nei giorni scorsi hanno continuato ad affollare bar e parchi pubblici - ha annunciato il divieto di riunirsi con amici e familiari e la limitazione degli spostamenti, sia in città che all'interno del paese, allo stretto necessario.

I francesi saranno autoritzzati a muoversi da casa soltanto per andare al lavoro o per ragioni d'urgenza. Il dispositivo, in realtà. al momento non pare così severo: Macron ha accennato alla possibilità di uscire per fare attività sportive all'aperto, "purché coscenziosamente e in solitaria".

Rinviati inoltre il secondo turno delle municipali e la riforma delle pensioni che sotto natale era costata settimane di scontro sociale durissimo