ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Tesla: per fare le auto elettriche abbatte la foresta

euronews_icons_loading
Tesla: per fare le auto elettriche abbatte la foresta
Diritti d'autore  ODD ANDERSEN / AFP
Dimensioni di testo Aa Aa

500.000 auto elettriche all'anno valgono il disboscamento di 92 ettari di foresta in Germania? Secondo Tesla, l'azienda di Elon Musk, il cui core business si definsce sostenibile, sì: non c'è contraddizione tra l'abbattimento degli alberi di Grünheide, nello stato orientale del Brandeburgo, e la produzione di macchine a basso impatto ambientale. Una posizione confermata da un tribunale di Berlino che, in secondo grado, ha respinto le istanze urgenti di diversi gruppi ambientalisti, che per protesta hanno occupato il cantiere, dove sorgerà la fabbrica Tesla, e presidiato gli alberi sino allo sgombero della Polizia.

La Gigafactory si farà, dunque, nonostante le preoccupazioni sull’impatto che potrebbe avere sugli habitat e sulle risorse idriche della zona.
In una serie di tweet, Musk ha difeso l'operazione sostenendo che il sito non sorge al posto di una foresta naturale (il bosco era stato piantato a supporto di una fabbrica di cartone) e che solo una piccola parte sarà utilizzata per fare spazio allo stabilimento.
L’apertura della fabbrica è prevista per il mese di luglio del 2021. La Gigafactory di Berlino sarà la quarta di Tesla nel mondo, dopo quella di Shangai, in Cina, e gli impianti negli Stati Uniti, in Nevada e a Buffalo.