ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Svolta della Francia su pratiche dolorose agli animali

euronews_icons_loading
Associazione L214
Associazione L214   -  
Diritti d'autore
Fermo immagine archivio
Dimensioni di testo Aa Aa
Alcune pratiche oggi possono essere considerate scioccanti per noi cittadini. I nostri coltivatori non le applicano con leggerezza e possono spiegarsi certo tecnicamente con metodi di coltivazione altamente specializzati. Stiamo al contempo per pubblicare a breve le norme che metteranno al bando tutte le pratiche dolorose per gli animali

Lo ha detto il ministro dell'agricoltura francese Didier Guillaume nella conferenza stampa mirata a tagliare le critiche e le polemiche nate da una questione annosa: la triturazione dei pulcini (che è stata oggetto di critiche anche in Germania) e la castrazione dei maialini. Entrambe saranno vietate in Francia dalla fine del 2021. E' la svolta del governo di Macron.

Le immagini cruente che in parte mostriamo qui, rivelate dall'associazione L214 da sempre in lotta al riguardo, parlano chiaro.

Guillaume ha anche annunciato di aver deciso, insieme con Germania e Spagna, l’istituzione di un’etichettatura "sul benessere animale".

La messa al bando riguarderà dunque anche la castrazione dei maialini, pratica dolorosa che mira a prevenire l' "odore di verro", un effetto che si produce nelle carni a causa di un ormone che si trova negli esemplari non castrati.

Per l'associazione L214 l'annuncio manca di vera volontà politica

La triturazione dei pulcini in particolare è consentita da un regolamento europeo del 2009 ed è una pratica utilizzata negli allevamenti di galline ovaiole per separare i maschi che non possono riprodurre.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.