ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Brexit: gli eurodeputati britannici fanno le valigie

Brexit: gli eurodeputati britannici fanno le valigie
Diritti d'autore
euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Negli uffici degli eurodeputati britannici ci sono tante scatole, ma Judith Bunting, europeista convinta, non vuole andarsene. Soprattutto perché è membro del Parlamento europeo solo da luglio.

"È triste- ammette-. È davvero triste. Sostanzialmente ho una squadra di quattro persone nel Regno Unito, ho due assistenti qui, e tutti saranno superflui a partire dal 31 gennaio. Inoltre non c'è nessuno per aiutarci dopo il 31 gennaio. Dovremo affrontare dei costi di missione eccezionali".

L'attività dell'ufficio dei deputati continua fino all'ultimo giorno. Judith ha fatto parte del comitato per l'industria e la ricerca ed è delegata per le relazioni con la penisola coreana e con l'India.

Il suo contributo finale in parlamento è avvenuto nella commissione per la cultura, riguardo al finanziamento e alla commercializzazione dell'innovazione.

Il lavoro di cui Judith è appassionata ora passerà a un altro membro.

Judith ha intenzione di tornare nel Regno Unito per riprendere la carriera nel mondo dei media che aveva sospeso.

Ha fatto campagna elettorale per essere eletta tra i democratici e liberali l'anno scorso e impedire che la Brexit si verificasse.

Ma ora sostiene che il Regno Unito debba passare un po' di tempo al di fuori dell'UE".

"Dobbiamo essere un po' umili. L'UE è fantastica ed è stata di supporto, ma siamo noi che abbiamo scelto di andarcene. Non possiamo voltarci domani e dire che vogliamo tornare. È del tutto irrealistico."

Brexit significa lasciare l'Unione europea ma anche il suo lavoro.

Judith ritiene che il Regno Unito rimpiangerà questa decisione come un enorme errore per il paese.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.