ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Serbia e Kosovo tornano a volare: collegamento tra Belgrado e Pristina

euronews_icons_loading
Serbia e Kosovo tornano a volare: collegamento tra Belgrado e Pristina
Diritti d'autore
Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Un collegamento aereo che, a livello simbolico, val più degli accordi di pace di Kumanovo. Trascorsi quasi 20 anni - saranno 4 lustri in primavera - dal patto che sanciva la fine delle ostilità tra Serbia e Kosovo, entrambi i Paesi hanno deciso di ripristinare i voli.
Gli aeromobili di Eurowings e del gruppo Lufthansa opereranno tra la capitale serba Belgrado e la capitale kosovara Pristina, a partire da una data ancora da stabilire.

Oltre ai funzionari di Serbia e Kosovo, la presenza al tavolo di Richard Grenell, ambasciatore degli Stati Uniti in Germania e inviato presidenziale speciale per i negoziati di pace, è segno delle grandi aspettative che l'operazione commerciale alimenta.
"È stato fatto un passo importante per facilitare e accelerare il trasporto di persone e merci nella regione dei Balcani occidentali" ha commentato il Segretario Generale della Nato, Jens Stoltenberg.

Oggi il viaggio in autobus tra Belgrado e Pristina dura circa sei ore e non esiste alcun collegamento ferroviario. Il volo dura circa 25 minuti. Ma tutto così semplice non è: il governo serbo ha infatti posto le sue condizioni per l'avvio del traffico aereo. La richiesta è che il Kosovo abolisca le sue tariffe speciali sulle merci serbe e riprenda il dialogo politico attualmente sospeso tra i due Paesi.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.