ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Dieselgate, Volkswagen a processo anche in Canada

Dieselgate, Volkswagen a processo anche in Canada
Diritti d'autore
Jon Morgan/AP Images for Volkswagen of America
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo la class action lanciata a livello europeo per risarcire 8 milioni e mezzo di vittime del Dieselgate, e una multa da 4 miliardi e 3 negli Stati Uniti Volkswagen dovrà affrontare anche una causa in Canada.

L'amministrazione del Paese nordamericano accusa il costruttore tedesco di aver importato illegalmente, a partire dal 2015, 128mila veicoli che violano le norme ambientali canadesi, perché equipaggiati con il famigerato software per il controllo delle emissioni inquinanti. Sessanta i capi d'accusa a cui la casa di Wolfsburg dovrà rispondere nel processo che si apre questo venerdì, 13 dicembre.

Come ha già fatto negli Stati uniti la compagnia ha intenzione di dichiararsi colpevole e di cercare un accordo con le autorità canadesi.

Finora il dieselgate è costato alla casa automobilistica circa 30 miliardi di dollari tra multe, costi legali e adeguamento della produzione. Oltre a un'accusa di frode per l'ex ad Martin Winterkorn.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.