EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Cambiamento climatico: com'erano i ghiacciai svizzeri 150 anni fa e come sono oggi

Cambiamento climatico: com'erano i ghiacciai svizzeri 150 anni fa e come sono oggi
Diritti d'autore 
Di Natalia Liubchenkova
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Le foto testimoniano gli effetti dell'aumento delle temperature nell'ultimo secolo

PUBBLICITÀ

Sono più di 500, stando agli esperti, i ghiacciai scomparsi in Svizzera dal 1850. Il paese potrebbe perdere la maggior parte dei 1500 rimanenti nei prossimi decenni.

Il loro scioglimento sta cambiando drasticamente il paesaggio svizzero. La differenza balza all'occhio confrontando le fotografie del XIX secolo pubblicate dalla Biblioteca del Politecnico federale di Zurigo con quelle scattate quest'anno dal fotografo della Reuters Denis Balibouse.

Quello nella prima foto della nostra galleria è il ghiacciaio inferiore di Grindelwald, comune svizzero nella regione dell'Oberland, in una foto del 1858. Nella foto a destra come appare oggi (scorrete con il mouse sopra le foto per vedere le differenze).

Il ghiacciaio del Trient così com'era nel 1891 in una foto conservata nella Biblioteca del Politecnico federale di Zurigo.

Il ghiacciao del Rodano si trova nell'estremità nord-est del Canton Vallese in Svizzera: nel 1849 aveva un aspetto decisamente diverso.

Il ghiacciaio dell'Aletsch è il ghiacciaio più grande d'Europa, con un'estensione di oltre 120 chilometri quadrati. In questa foto del 1865 sembrava però decisamente più in salute di oggi. Dal 2001 è tra i siti considerati patrimonio dell'umanità dall'Unesco.

I ghiacciai Eiger, Guggi e Giesen, situati vicino alla vetta della Jungfrau in Svizzera, fotografati tra il 1890 e il 1900 dal villaggio alpino di Wengen. Sulla destra lo stesso panorama fotografato alla fine di agosto di quest'anno.

Secondo Glamos, l'istituto svizzero di monitoraggio dei ghiacciai, l'anno scorso hanno perso il 2% del loro volume. Il problema ha innescato una reazione pubblica. I promotori della 'Glacier Initiative' sono riusciti a raccogliere più di 112.000 firme, chiedendo alle autorità svizzere di intensificare drasticamente gli sforzi per ridurre le emissioni di gas serra entro il 2050.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Irlanda, il nuovo piano per il clima che fa paura agli allevatori

Zurigo, balli e canti popolari alla Festa federale dei costumi

Maltempo in Svizzera, ancora due persone disperse. Danni ingenti nel Canton Vallese