ULTIM'ORA

Romania al voto: favorito il presidente uscente Iohannis

Romania al voto: favorito il presidente uscente Iohannis
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

L'arrivo al seggio, le strette di mano, la firma sul registro elettorale e la scheda nell'urna: il presidente uscente, il moderato Klaus Iohannis, vota per il suo secondo mandato e, secondo i sondaggi, è il candidato favorito alle presidenziali in Romania, incalzato dall’ex parlamentare europeo, in quota ALDE, Mircea Diaconu. Iohannis, che vuole una Romania più presente in Europa, ha detto di desiderare e di augurare il miglior futuro possibile al Paese. "Spero di ricevere la conferma che moltissimi rumeni desiderano la stessa cosa". ha commentato al seggio.

La candidatura di Iohannis è appoggiata dal Partidul National Liberal, seconda forza in Romania alle elezioni di tre anni fa, all’opposizione dell’attuale governo social-democratico. Nella coalizione che appoggia Iohannis c'è anche il Forumul Democrat al Germanilor din Romania, che rappresenta la minoranza tedesca nel Paese. Oltre a un ruolo più incisivo in seno all'Unione europea, il presidente uscente ha tra le sue priorità il consolidamento del Patto Atlantico nell’Est Europa.

Terza nei sondaggi è la premier Vasilica-Viorica Dăncilă, leader del partito social democratico, indebolita dalla sfiducia incassata dall'esecutivo, da lei stessa guidato. Alle ultime europee il PSD ha ottenuto solo il 22,5% a fronte del 37,6% dei consensi delle precedenti elezioni.

Corre da outsider Dan Barna, leader dell'Unione Salvate la Romania, di cui rappresenta la corrente liberale: quarto nei sondaggi ha dalla sua la buona prestazione alle precedenti europee. Barna è stato anche membro del Governo Ciolos (2015-2016), dove ha ricoperto la carica di Segretario di Stato presso il Ministero dei fondi europei.

Sono 18 milioni gli elettori rumeni chiamati alle urne per eleggere il presidente. Il Capo dello Stato è eletto direttamente dai cittadini e nomina il capo dell’esecutivo; può mettere il veto alle leggi adottate dal parlamento reinviandole alla camera o portandole davanti alla Corte costituzionale.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.