ULTIM'ORA

La Turchia cattura in Siria la sorella di al-Baghdadi

Una celebre immagine del Califfo al-Baghdadi (2014).
Una celebre immagine del Califfo al-Baghdadi (2014).
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Ma cosa sa la sorella del Califfo delle attività del fratello con l'Isis?
Probabilmente ben poco, ma secondo la diplomazia turca, l'arresto della donna rappresenta una "miniera d'oro" per l'intelligence.

Rasmiya Awad, sorella del'ex leader dell'Isis il "Califfo" Abu Bakr al-Baghdadi, è stata infatti catturata dall'esercito turco in Siria.

Poco si sa della sorella di al-Baghdadi, 65 anni (di 18 anni maggiore del fratello): è stata catturata nella città di Azaz, nella provincia di Aleppo, in Siria, dove viveva con la famiglia, il marito e la nuora, in una roulotte.
In realtà, sembra essere lontana anni luce dal fondamentalismo del famigerato fratello, per dieci anni alla guida dell'Isis.
Questo arresto, quindi, potrebbe rivelarsi un buco nell'acqua.
Ma i turchi sembrano certi del fatto loro, convinti della connivenza della sorella di al-Baghdadi con le attività terroristiche del fratello.

Un funzionario turco, parlando coperto da anonimato, ha spiegato che "ciò che la donna se dell'Isis può espandere significativamente la nostra conoscenza del gruppo e contribuire alla cattura di altri criminali".

La provincia siriana di Aleppo è amministrata dalla Turchia, dopo l'offensiva iniziata nel 2016 per espellere i miliziani dell'Isis e i guerriglieri curdi.

Dopo la morte del Califfo, il nuovo leader del sedicente Stato Islamico è Abu-Ibrahim al-Hasmin al-Quraishi.

LEGGI ANCHE ➡️ La vera storia del Califfo

REUTERS/Stoyan Nenov/File Photo
Mezzi blindati dell'esercito turco al confine con la Siria.REUTERS/Stoyan Nenov/File Photo

La redazione di Euronews ha provveduto a rimuovere la fotografia di Rasmiya Awad, inviata ai mezzi di informazione dall'esercito turco, in quanto non in grado di garantire l'effettiva identità della donna fotografata e nel rispetto della Convenzione di Ginevra sui diritti dei prigionieri di guerra.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.