ULTIM'ORA

Barcellona, sale il numero di arresti e feriti

Barcellona, sale il numero di arresti e feriti
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono i disordini peggiori da decenni a questa parte, quelli andati in scena negli ultimi giorni a Barcellona, e nonostante il pesante bilancio di 182 feriti e 54 arresti il ministro dell'Interno di Madrid assicura che la situazione sia sotto controllo. Fernando Grande Marlaska ha anche lanciato al presidente catalano Torra un appello al dialogo: "Il presidente Torra deve urgentemente riunire i catalani perché c'è un problema di convivenza in Catalogna. Deve essere consapevole del suo ruolo di presidente di tutti i catalani e dunque dovrà sedersi a un tavolo con tutti i catalani e ripristinare le condizioni per una convivenza".

Grande Marlaska ha poi visitato alcuni agenti ricoverati in ospedale in seguito agli scontri, assicurando che la risposta delle istituzioni all'indipendentismo violento avrà la massima determinazione.

Intanto il presidente della Generalitat, Quim Torra, dopo aver riunito il governo, ha definito imprescindibile una azione per isolare i gruppi violenti, ha invitato i cittadini a manifestare pacificamente e ha aperto al dialogo con Madrid. "Invitiamo il primo ministro del governo spagnolo a fissare date e orari per sedersi al tavolo dei negoziati, senza condizioni, per parlare, per dialogare. Questa è loro responsabilità e loro dovere ".

Oltre che a Barcellona si sono registrati scontri anche in altre città catalane, dove sono state erette barricate e tirate pietre contro gli agenti. A Girona, i Mossos de esquadra, confusi in borghese tra la folla, hanno arrestato 11 persone.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.