ULTIM'ORA

Siria, Di Maio: "Bloccheremo la vendita di armi alla Turchia"

Siria, Di Maio: "Bloccheremo la vendita di armi alla Turchia"
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Italia bloccherà la vendita di armi alla Turchia. Il ministro degli Esteri, Luigi di Maio, ha mantenuto la promessa fatta in Lussemburgo, annunciando questo martedì mattina in aula la volontà di sospendere le esportazioni di armi verso Ankara, oltre all'apertura di un'istruttoria dei contratti in essere.

"Il blocco alle esportazioni è una decisione che assumiamo come singoli Stati dell'Unione europea, in linea con la posizione già assunta in questi giorni da altri Stati membri", spiega il ministro. "Perché vogliamo perseguire il carattere di immediatezza, visto che la pianificazione di un embargo europeo avrebbe richiesto mesi".

Di Maio ha inoltre espresso “ringraziamento e gratitudine” verso i curdi siriani, per la lotta che hanno compiuto contro lo Stato Islamico, la cui minaccia resta “concreta e gravissima“.

In diretta dalla Camera dei Deputati. Informativa urgente del Governo sull'operazione militare intrapresa dalla Turchia nel nord-est della Siria.

Publiée par Luigi Di Maio sur Mardi 15 octobre 2019

Nel 2018 oltre 360 milioni di euro di export italiano verso Ankara

L'Italia è uno dei maggiori esportatori europei di materiale bellico verso Ankara. Dalle bombe, agli aerei, passando per missili, tecnologie, software e munizioni. Secondo gli ultimi dati dell'Uama (Unità per le autorizzazioni dei materiali di armamento), lo scorso anno Roma ha autorizzato export per oltre 360 milioni di euro, circa 100 milioni in più del 2017 e oltre il doppio rispetto al 2016. In totale, nel 2018 il Bel Paese ha esportato armi per 4,6 miliardi di euro, in tutto il mondo. Il Qatar è stato il principale cliente, con 1,9 miliardi di euro, seguito dal Pakistan, verso il quale sono state autorizzate esportazioni per 682 milioni di euro e dalla Turchia, appunto.

Per approfondire ->Siria: quante armi l'Europa ha fornito alla Turchia?

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.