Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Vertice talebani-Pakistan per rilanciare i negoziati con gli Usa

Vertice talebani-Pakistan per rilanciare i negoziati con gli Usa
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Una delegazione dei talebani afghani, guidata dal mullah Abdul Ghani Baradar, ha incontrato a Islamabad Shah Mahmood Qureshi. ministro degli Esteri del Pakistan, paese che più di chiunque altro ha favorito e protetto il movimento talebano sin dai suoi esordi. Al centro dei colloqui, lo stallo nelle trattative con gli Stati Uniti per un accordo di pace che consenta alle truppe occidentali di ritirarsi in sicurezza, dopo 18 anni di occupazione.

Una pace che permetta agli Usa di ritirarsi dopo 18 anni

Il vertice - che arriva quando anche Zalmay Khalilzad, inviato speciale statunitense, è a Islamabad - è stato giudicato positivamente dalle due parti: "I colloqui diretti tra talebani e statunitensi dello scorso anno, sostenuti con forza e sincerità dal Pakistan, avevano gettato le basi per un accordo di pace sostenibile in Afghanistan. La delegazione afghana ha ringrazianto Pakistan per l'ospitalità e per il sostegno agli sforzi per raggiungere la pace in Afghanistan", ha detto Mohammad Faisal, portavoce del ministero degli Esteri del Pakistan.

Mentre la diplomazia tenta di riprendere il cammino, in Afghanistan si rimane in attesa di conoscere il vincitore delle presidenziali dello scorso 28 settembre. Da indiscrezioni e primi calcoli, l'uscente Ashraf Ghani e il capo del suo governo Abdullah Abdullah sarebbero testa a testa, e non è del tutto escluso che le accuse di brogli portino a una crisi politica di lunga durata.

Raid Usa uccide almeno 5 civili

Sul terreno infine, la violenza non si ferma. Nell'est del paese una operazione degli Usa ha ucciso 11 presunti taleban e almeno cinque civili, il che ha sollevato le proteste dei residenti. Nonostante quasi 20 anni di offensive statunitensi, la parte di territorio afghano sotto controllo dei taleban è la più vasta sin dall'inizio del conflitto, nel 2001.