ULTIM'ORA

Tremano i faccendieri del Vaticano

Tremano i faccendieri del Vaticano
Dimensioni di testo Aa Aa

Bocche cucite in Vaticano. Nessuno commenta lo scandalo finanziario che vede inquisiti dirigenti di primissimo piano come mons. Maurizio Carlino, capo dell'Ufficio informazione e Documentazione, e il direttore dell'Aif (quell'autorità di Informazione Finanziaria voluta da Bergoglio)Tommaso Di Ruzza ma anche altri dirigenti apicali degli uffici della Segreteria, Vincenzo Mauriello, Fabrizio Tirabassi.

Il documento sull'inchiesta pubblicato dall'Espresso

Il settimanale l'Espresso ha appena pubblicato il documento che sconvolge ancora la Santa Sede. Un provvedimento che giunge a ventiquattr’ore dal sequestro da parte di un gruppo di gendarmi di computer, documenti e altri apparati elettronici nella prima sezione della Segreteria di Stato vaticana.

Flussi finanziari sospetti

Gli investigatori stanno analizzando i flussi finanziari dei conti su cui transita l'Obolo di San Pietro cioè le offerte di beneficenza che ogni anno arrivano dai fedeli di tutto il mondo al Pontefice e che poi dovrebbero essere usati per i poveri e i più bisognosi. Nel 2015 si era scoperto che l'Obolo aveva raggiunto la somma di 400 milioni di euro.

Le speculazioni a Londra

Qualche anno fa il National Catholics Register aveva segnalato una speculazione fallimentare che lo Stato del Vaticano aveva compiuto a Londra comprando un gran numero di alloggi di lusso nel centro della city ad un prezzo molto superiore al reale valore degli immobili.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.