Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Cannabis, i coffee shop in California. Come stanno le cose in Europa?

Cannabis, i coffee shop in California. Come stanno le cose in Europa?
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Per Los Angeles e la California è una prima assoluta. Il Lowell Café è il primo locale aperto ai consumatori di marijuana. Le autorità dello stato già nel 2016 hanno depenalizzato la coltivazione e l'uso dell'erba per scopi ricreativi; da quest'anno poi sono stati autorizzati negozi, bar e altre attività commerciali. "Cartine, filtri, l'accendino... tutto quello che mi serve. È comodissimo, si", commenta un ragazzo venuto da Huston.

Come la California hanno fatto finora una decina di Stati, e secondo un sondaggio il 65 % degli statunitensi è favorevole alla legalizzazione della cannabis. Secondo molti osservatori entro il 2024 la cannabis per uso medico sarà legalizzata in tutti gli Stati e l’uso per scopi ricreativi sarà consentito in almeno la metà.

In Europa legislazioni a macchia di leopardo

In Europa, per adesso, il modello di riferimento è quello di Amsterdam e Barcellona, dove depenalizzazione dell'uso e legalizzazione dei locali per il consumo concorrono a contenere il mercato criminale delle droghe leggere. A macchia di leopardo anche la regolamentazione nazionale con alcuni paesi che criminalizzano possesso l'uso dell'erba, prevedendo il carcere, e altri che non puniscono il singolo consumatore.

In quanto tale, la cannabis ricreativa, resta illegale ovunque, anche se secondo l'Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze è la più diffusa in assoluto: almeno 17,2 milioni di giovani (il 14,1 % del totale) l'hanno utilizzata nel 2017.

Restando in Europa la cannabis secondo un recente rapporto, entro il 2028 potrebbe generare affari per un totale di 123 miliardi di euro: 65 miliardi dalla cannabis ricreativa e 58 dall'uso medico, dando vita a quello che potrebbe diventare il più grande mercato legale della cannabis del mondo.