Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Stati Uniti: il dossier "Ucraina Gate" pronto a deflagrare

Stati Uniti: il dossier "Ucraina Gate" pronto a deflagrare
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Donald Trump chiese al presidente ucraino Volodymyr Zelensky di riaprire l’indagine per corruzione su Joe Biden e il figlio, Hunter. La conferma arriva dalla trascrizione della telefonata del 25 luglio scorso tra il presidente degli Stati Uniti e il leader ucraino, resa pubblica dall'amministrazione. "Fammi questo favore. Qualunque cosa puoi fare è molto importante che tu la faccia, se è possibile". Così Trump si era rivolto a Zelensky: le sue parole hanno riempito cinque pagine del dossier ''Ucraina gate''. La risposta di Zelensky era stata accomodante : posso garantirti - aveva detto - che tutte le inchieste verranno condotte in modo aperto e chiaro. Per questa telefonata la speaker della Camera, Nancy Pelosi, ha annunciato l'avvio di un'indagine per un possibile impeachment di Donald Trump.

"Non c'è stata alcuna pressione - si difende Trump - e se si dà un'occhiata all'operato dei Democratici, hanno incontrato il Presidente dell'Ucraina per chiedergli ogni sorta di cose, 'Non andare con i Repubblicani, stai con noi', come se fosse guerra politica, non avrebbero dovuto farlo".

"Ciò che quella nota riflette è una classica mafia per testare un leader straniero - dice invece il Presidente della Commissione d’Intelligence della Camera, Adam Schiff - riflette un Presidente ucraino alla disperata ricerca di sostegno da parte degli Stati Uniti, per il supporto militare, per aiutare quel Paese in guerra con la Russia".

Wow! “Ukraine Whistleblower’s lead attorney donated to Biden.” Washington Free Beacon

Publiée par Donald J. Trump sur Mercredi 25 septembre 2019