ULTIM'ORA

Dall'auto che vola all'IA che legge le emozioni nella voce: il Giappone in primo piano a Ifa Next

Dall'auto che vola all'IA che legge le emozioni nella voce: il Giappone in primo piano a Ifa Next
Dimensioni di testo Aa Aa

Quali sono le prossime tendenze nell'elettronica di consumo? Le risposte si trovano all'Ifa di Berlino, una delle fiere più importanti al mondo e la più antica del settore. E per sapere come cambierà la nostra vita nei prossimi cinque, dieci o vent'anni, c'è Ifa Next, una fiera dentro la fiera sull'innovazione globale, dove le startup giapponesi espongono le loro invenzioni.

L'e-skin: riprodurre i movimenti del corpo in tempo reale

Il Giappone: per la prima volta l'Ifa ha un partner per l'innovazione globale. E una delle innovazioni è l'e-skin, ideata dalla start-up Xenoma. Pantaloni, maglie o maniche che permettono di mostrare i movimenti del corpo. A spiegarci come funziona l'e-skin è Bianka Hamann di Xenoma: "Io sto indossando dei pantaloni e-skin. Lungo la gambasono installati sette sensori che trasmettono i movimenti a un hub, collocato sulla mia schiena. L'hub invia i dati via bluetooth al computer e al nostro monitor. E a quel punto si possono vedere chiaramente i miei movimenti, semplici e complessi, sullo schermo. Tutto viene visualizzato in tempo reale".

​Un'innovazione creata per lo sport o per la scienza medica, utilizzabile per esempio in fase di rieducazione.

​L'auto volante da guidare come un drone

L'auto volante non è più solo fantascienza. I progetti nel mondo sono ormai diversi. Quello di Skydrive è molto semplice: tre ruote e quattro eliche. Il presidente di Skydrive, Tomohiro Fukuzawa, ne è entusiasta: "Bisogna saper controllare non solo i movimenti destra e sinistra, ma anche sopra e sotto - ammette -. Ma il lato positivo è che non sono necessarie competenze di guida al livello di elicottero o aeroplano. Tutto quel che bisogna fare è andare avanti, indietro, a destra... per cui chiunque sappia guidare un drone potrà guidare un'auto volante in futuro".

​Il primo volo di prova con equipaggio è previsto per l'anno prossimo.

Da Minority Report alla realtà: il padiglione giapponese dell'Ifa ospitava anche gli schermi olografici di Aska3D

​La voce che tradisce le emozioni: l'Ai "empatica"

Che cosa può rivelare la nostra voce? La start-up giapponese Empath riesce a rilevare le emozioni analizzando il nostro modo di parlare. A illustrarci i dettagli è il co-fondatore di Empath, Hazumu Yamazaki: "Empath può identificare quattro emozioni: felicità, calma, rabbia e dolore. E non ci concentriamo solo su quello che dite ma su come lo dite, velocità, tono, volume, intonazione e così via. In questo momento, per esempio, l'illustrazione della mia voce mostra principalmente i colori verde e giallo, il che significa che sono prevalentemente calmo e felice".

Diverse le applicazioni, ad esempio nei call center. Ma quest'innovazione era stata progettata inizialmente per aiutare le vittime dei terremoti: "Usando quest'applicazione di riconoscimento emotivo - prosegue Yamazaki -, abbiamo cercato di identificare tutti i sintomi della depressione, e quando ci siamo riusciti, l'abbiamo fornita a diversi operatori sanitari e psichiatri".

Giappone, il partner giusto per Ifa Next

Il talento che l'amministratore delegato di Ifa, Jens Heithecker, apprezza di più nei giapponesi è l'inventiva: "Quando siamo stati in Giappone a vedere le grandi aziende tecnologiche - racconta -, quando a Kyoto abbiamo visto la vivace scena delle start-up, e quanti sono gli stranieri che lavorano nelle grandi imprese o nelle start-up oggi, ci siamo accorti che c'è un'apertura completamente nuova... Il Giappone è il partner giusto per Ifa Next".

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.