Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Woodstock: 50 anni dopo, la coppia simbolo del festival è ancora insieme

Woodstock: 50 anni dopo, la coppia simbolo del festival è ancora insieme
Diritti d'autore
REUTERS/Dan Fastenberg
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Nick e Bobbi erano insieme da soli tre mesi, all'alba di quel 17 agosto del 1969; e nelle loro menti, probabilmente, iniziava ad affacciarsi la consapevolezza di stare assistendo a un evento storico.

Organizzato per 200mila spettatori circa, il festival di Woodstock, al quale stavano prendendo parte, aveva finito per richiamarne un numero che a tutt'oggi nessuno è riuscito a quantificare con certezza: gli storici della musica, per prudenza, fissano le presenze a 500mila, ma c'è chi ritiene che in quei tre giorni possano essere arrivate a sfiorare il milione.

Icone del Rock

Quello che Nick e Bobbi Ercoline ancora non sapevano era che - oltre ad assistere alla storia del rock - di lì a poco vi sarebbero entrati di peso: abbracciati e avvolti in una coperta, i due finirono infatti immortalati dall'obiettivo del fotoreporterBurk Uzzle, in un'immagine che qualche mese dopo sarebbe divenuta la copertina dell'album discografico di Woodstock, oltre che simbolo di tutto il festival.

A 50 anni di distanza da quell'evento. Nick e Bobbi sono ancora insieme. Nel 1971, i due si sono sposati e hanno avuto due figli. Prima di andare in pensione, Bobbi ha lavorato come infermiera in una scuola e Nick come falegname e delegato sindacale.

17 agosto 1969: Nick e Bobbi nella storica foto di Burk Uzzle

I due coniugi, entrambi sulla settantina, dicono di non ricordare la foto scattata, né molto di quello che stava succedendo attorno a loro su quella collina fangosa disseminata di traversine avvolte in coperte nell'aria del mattino. Bobbi, che indossava grandi occhiali da sole, ha detto di ricordare a malapena del momento. "Ma quando guardo quella foto ora - precisa - mi sento in pace".

Come due uccelli al mattino

"Mi svegliai mi alzai in piedi, abbracciai Bobbi" ricorda oggi Nick. "Ma non ricordo che quella foto sia stata scattata onestamente. È un po' come gli uccelli che si svegliano al mattino. In quell'immagine, ci stiamo solo svegliando, cercando una bella tazza di caffè caldo, che non c'era".

Soltanto mesi dopo, ascoltando il triplo album di Woodstock con gli amici, si sono resi conto di essere la coppia in copertina.

"Non potevamo crederci" prosegue Nick. "Stavamo solo scuotendo la testa. A quel punto eravamo insieme da quasi un anno"

Nick e Bobbi ora sono guide volontarie al Bethel Woods Museum, parte del Bethel Woods Center for the Arts che possiede il sito del festival di Woodstock a circa 160 km da New York City.

Il Museo di Bethel Woods ospita una mostra permanente, "Woodstock and The Sixties", che espone cimeli del festival, incluse fotografie e manifesti di concerti. Secondo Wade Lawrence, direttore dek museo, la foto della coppia ha catturato lo spirito del festival.