Libia, rotta tregua proclamata per la festa dell'Eid

Libia, rotta tregua proclamata per la festa dell'Eid
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le forze di Haftar avrebbero bombardato l'aeroporto di Tripoli

PUBBLICITÀ

In Libia non c'è festività religiosa che tenga. Salta la tregua proclamata in occasione dell'Haij, la festa del sacrificio e le forze del feldmaresciallo Khalifa Haftar, bombardano l'aeroporto Mitiga di Tripoli, dove tutti i voli sono stati sospesi.

Le sue milizie hanno violato la tregua chiesta dall'Onu bombardando lo scalo civile e un quartiere residenziale. Lo riferisce la tv libica Al Ahrar su Twitter. Tre civili sono rimasti feriti dai razzi lanciati.

tweet con foto dell'attacco

Eppure proprio sabato sia il governo di Tripoli che le forze dell'uomo forte della Cirenaica avevano accolto l'invito della missione Onu in Libia, Unsmil, a un cessate il fuoco in occasione della festività che iniziava questa domenica. La tregua, scattata nel pomeriggio di sabato, era prevista fino alle 15 di lunedì.

Quello di Mitiga è uno dei pochi scali degni di questo nome e operanti nel paese. È già stato oggetto di attacchi. Appena una settimana fa un volo civile con 124 persone a bordo era sfuggito di un soffio a un bombardamento. La zona della capitale è teatro dal 4 aprile dell'offensiva lanciata dal generale per abbattere il governo al Serraj sostenuto dall'Onu e dall'Italia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Libia: ancora raid e scontri. 12 soldati torturati da milizia vicina a Haftar

Naufragio al largo della Libia: morti 61 migranti

A Derna scoppiano le proteste contro le autorità della Libia orientale. A fuoco la casa del sindaco