ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Mozambico, una firma per la pace e elezioni a ottobre

euronews_icons_loading
Mozambico, una firma per la pace e elezioni a ottobre
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo anni di guerra civile e tregua armata un accordo di pace. È stata firmata questo martedì a Maputo in Mozambico la pace tra il Fronte di liberazione al potere dall'anno dell'indipendenza, il 75, e la Resistenza nazionale mozambicana (Renamo). Non è il primo piano di pace firmato tra le due parti, ma il terzo. Funzionerà? Di certo l'immagine dell'abbraccio tra il presidente Filipe Nyusi, e il leader dell'opposizione Ossufo Momade, a fine cerimonia, passerà alla storia.

Il testo mette fine a 25 anni di conflitto e prevede, tra l'altro, il disarmo del fronte di resistenza. Un'ala massimalista dell'opposizione ha già annunciato che però non deporrà le armi. Nel progetto di pace ci sono in vista anche le elezioni che si terranno a ottobre.

Alla competizione elettorale parteciperanno sia il presidente uscente che il leader dell'opposizione che promettono concorrenza leale. La firma è avvenuta davanti agli occhi di diversi capi di Stato africani e Federica Mogherini, rappresentante per la politica estera dell'Unione europea, in rappresentanza di Bruxelles. L'Unione nel processo di pace, e a sostegno dell'economia locale, ha investito 60 milioni di euro.