Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

G.P. d'Ungheria: ottavo successo per Hamilton, Vettel sorpassa Leclerc

Max Verstappen applaude Lewis Hamilton, vincitore del Gran Premio d'Ungheria.
Max Verstappen applaude Lewis Hamilton, vincitore del Gran Premio d'Ungheria. -
Diritti d'autore
REUTERS/Bernadett Szabo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

BUDAPEST (UNGHERIA) - Una vittoria quando ormai sembrava "solo" un secondo posto.
Ma le vie della Mercedes sono infinite e, allora, negli ultimi giri del Gran Premio di Ungheria sul circuito dell'Hungaroring, Lewis Hamilton (34 anni) sorpassa Max Verstappen (21 anni) e conquista la sua ottava vittoria su 12 Gran Premi della stagione 2019.
Per Hamilton si tratta del settimo successo in carriera nel Gran Premio di Ungheria.

La strategia dello "stratega"

REUTERS/Bernadett Szabo
Max Verstappen davanti a Lewis Hamilton: poi non finirà cosi...REUTERS/Bernadett Szabo

Onore al merito e all'intelligenza di James P. Vowles, Chief Strategist della Mercedes. È stato lui, quando Lewis non riusciva a sorpassare Verstappen e ha urlato via radio "inventatevi qualcosa", a decidere di far fare al campione del mondo un secondo pit-stop e di montare gomme medie, assicurandogli che Verstappen non sarebbe riuscito ad arrivare fino in fondo con le hard che aveva montato nel suo pit-stop.
E Vowles ha avuto ragione su tutto, tanto che Hamilton gli ha chiesto scusa per aver manifestato dubbi sulla sua strategia.

Lotta in famiglia-Ferrari

Sorpasso in "zona Cesarini" anche per il gradino più basso del podio: lotta in famiglia "Rossa", con Sebastian Vettel che mette finalmente il muso davanti a quello della Ferrari del compagno di squadra Charles Leclerc.
Ritardi abissali, però, per le Ferrari: oltre un minuto da Hamilton!
Non c'è davvero di che rallegrarsi per il podio.

Primo tra gli "umani" Carlos Sainz su McLaren, sesto Pierre Gasly (Red Bull), settimo Kimi Raikkonen (Alfa Romeo), soltanto ottavo Valtteri Bottas (Mercedes).

Hamilton allunga

Naturalmente, il Mondiale è ben saldo tra le mani di Lews Hamilton, che allunga (+62) su Bottas - sempre più in fase calante - e sullo stesso Verstappen.

Verstappen ultima speranza?

Il giovane olandese rimane l'unico, finora, a mettere un po' di pressione su Hamilton.
Nel corso degli ultimi giri, la Red Bull provvede a cambiare i pneumatici e Verstappen realizza il giro più veloce, record della pista, che gli permette di guadagnare un punto extra.

E ora, in Belgio!

Prossimo appuntamento: il 1. settembre con il Gran Premio del Belgio a Spa-Francorchamps.

Intanto Mick Schumacher...

Primo successo in F.2 per Mick Schumacher. Il figlio di Michael, sette volte iridato di F.1, che corre con i colori della scuderia italiana Prema ha vinto gara-2 all'Hungaroring, davanti a Matsushita e Sette Camara.

REUTERS/Kai Pfaffenbach
Mick Schumacher sulla Ferrari ad Hockenheim. 27.7.2019.REUTERS/Kai Pfaffenbach