This content is not available in your region

Deltaplano: agli Azzurri il decimo titolo mondiale

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Deltaplano: agli Azzurri il decimo titolo mondiale
Diritti d'autore  Flafly63   -   Flavio Tebaldi

Praticamente imbattibili. Per la decima volta, le ultime sei consecutive, gli Azzurri del deltaplano hanno conquistato il titolo di campioni del mondo.

Azzurre anche le medaglie d’oro e d’argento nell’individuale con Alessandro Ploner, pilota di San Cassiano (Bolzano), e Christian Ciech, trentino trapiantato a Varese. Per Ploner è il terzo titolo mondiale mentre Ciech era salito sul gradino più alto del podio nel 2015. Il palmarès è impressionante: aggiungendo i cinque titoli europei e le tante medaglie individuali, non si ricorda una disciplina sportiva nella quale una rappresentanza tricolore abbia vinto di più.

Gli Azzurri hanno dominato i giochi fin dalle prime battute, mantenendo il primato nelle classifiche durante tutte le nove task disputate, una al giorno. Annullate due prove per condizioni meteo avverse. A tentare di arginare lo strapotere italiano solo il tedesco Primoz Gricar, che ha finito il campionato al terzo posto davanti allo svizzero Peter Neuenschwander e al francese Mario Alonzi. Dopo l'Italia, nella classifica a squadre, figurano Brasile, Austria, Germania e Giappone.

Flafly63Flavio Tebaldi

Teatro del trionfo i cieli del Friuli e quelli delle vicine Slovenia e Austria dove talvolta sono sconfinati i percorsi assegnati ai 120 piloti in rappresentanza di 29 nazioni: 75 km il più breve, 200 il più lungo. Si tratta di distanze coperte sfruttando come “motore” le correnti d’aria ascensionali e l’efficienza delle ali. Direttore di gara il friulano Luigi Seravalli; addetto alle previsioni meteo l’istruttore vicentino Damiano Zanocco.

Gli altri azzurri in gara: Filippo Oppici di Sala Baganza (Parma) nono classificato, Marco Laurenzi di Veroli (Frosinone) undicesimo, Davide Guiducci di Villa Minozzo (Reggio Emilia), Tullio Gervasoni di Brescia, Suan Selenati di Enemonzo (Udine) e Manuel Revelli di Cervasca (Cuneo). Alle stelle il varesino di Castiglione Olona Flavio Tebaldi, storico CT della squadra, coadiuvato da Elia Piccinini di Castellarano (Reggio Emilia).

FlaflyFlavio Tebaldi

Centro operativo a Tolmezzo (Udine) che ha ospitato numerose manifestazioni collaterali oltre le cerimonie di apertura e chiusura. Valutate in 7000 le presenze giornaliere in media.