Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

70 anni fa l'attentato fallito a Hitler

70 anni fa l'attentato fallito a Hitler
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Celebrare un tentativo, che fu violento ma non ebbe l'esito che i suoi fautori speravano: trascorsi 70 anni, la Germania ricorda l'attentato ai danni di Adolf Hitler del 20 luglio del 1944. Un ordigno esplose nel quartier generale del Führer nella Prussia Orientale; l'attentato fallì.

"Le donne e gli uomini della resistenza hanno agito per profonda convinzione morale, seguendo la loro coscienza hanno dimostrato di essere veri patrioti" ha detto la Cancelliera Angela Merkel, che ha presieduto la commemorazione dell'attentato, organizzato dagli ufficiali della Wehrmacht stretti attorno al tenente colonnello Claus Schenk Graf von Stauffenberg. Un gruppo di oppositori che tentò invano di uccidere il dittatore e di porre fine alla guerra. Stauffenberg e altri tre complici vennero uccisi lo stesso giorno dell'esplosione della bomba, fucilati ne cortile del Blocco Bendler. Nelle settimane e mesi che seguirono, i nazisti giustiziarono altre 89 persone coinvolte nel disegno che avrebbe cambiato almeno una pagina di storia.

Sophie von Bechtolsheim, nipote di von Stauffenberg, ha recentemente pubblicato un libro per cancellare, ove vi fosse, la connotazione negativa data alle azioni del progenitore: ""Oggi, la locuzione "tentato omicidio" è fortemente connotata - spiega von Bechtolsheim - ha una connotazione negativa a causa di tutti i tentativi di assassinio che scuotono il nostro tempo presente. I responsabili di queste azioni sono sempre persone che vogliono diffondere la paura nel mondo con idee radicali. Questo è esattamente ciò che il 20 luglio non voleva. Il colpo di stato non voleva questo: volevano chiudere con il terrore e la tirannia. Se queste persone non sono adatte a essere di esempio, mi chiedo chi lo sia"