Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

La mafia "liquida" penetra nell'Unione europea

La mafia "liquida" penetra nell'Unione europea
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

E' una mafia liquida quella che viene fuori dall'ultimo rapporto della Direzione investigativa antimafia: dal sud Italia si è estesa al nord, in Europa e nel mondo. Una mafia che si sposta seguendo la crescita economica come spiega a Euronews il direttore della Dia, generale Giuseppe Governale, e guarda con attenzione ad alcuni paesi dell'Unione europea come Malta, Bulgaria, Romania, Slovenia.

Generale Giuseppe Governale, direttore Dia

"Le associazioni mafiose, quando devono fare affari, guardano essenzialmente a tre indici - dice Governale - l'incremento del prodotto interno lordo in termini relativi, perché laddove c'è crescita ci sono appalti su cui mettere le mani. La seconda cosa che vanno a guardare è la legislazione di quei paesi: se hanno leggi particolarmente severe nei loro confronti è una cosa che tengono in considerazione perché stanno sempre attenti al rapporto costi-benefici. Terza cosa che considerano è il grado di corruzione di un paese".

Per il generale a capo della Dia l'Unione europea non ha inserito la lotta alla mafia tra le sue priorità. "L'inizio della legislatura potrebbe essere un buon momento per farlo" conclude.