Qualcomm sotto la scure UE

Qualcomm sotto la scure UE
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

242 milioni di multa al gigante dei microchip

PUBBLICITÀ

La Commissione Ue ha deciso di infliggere una multa di 242 milioni di euro alla Qualcomm, primo produttore al mondo di chip, per abuso di posizione dominante sul mercato dei circuiti integrati destinati al 3G. Un comportamento illegale rispetto alle regole Ue, una posizione che doveva essere sanzionata come ha detto la commissaria europea alla concorrenza.

Secondo Bruxelles Qualcomm ha venduto i suoi prodotti a prezzi inferiori al costo di produzione nel tentativo di mettere fuori mercato Icera, azienda sua concorrente.

Non è la prima volta che la commissione affronta giganti commerciali e multinazionali.

La sanzione, segnala la commissione, tiene conto della durata e della gravità dell'infrazione e rappresenta l'1,27% del volume d'affari di Qualcomm nel 2018. Un campanello d'allarme per i Gafa.

Un comportamento illegale e anti-competitivo rispetto alle regole antitrust dell’Ue, soprattutto perché i chipset di banda base consentono a smartphone e tablet di collegarsi alle reti cellulari e sono utilizzati sia per la trasmissione di voce che di dati.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Summit sull'energia nucleare a Bruxelles: i pro e i contro per la crisi climatica

Guterres a Bruxelles: "Ruolo dell'Europa in questo momento buio è più importante che mai"

Ucraina: la Commissione Ue è pronta a dare a Kiev miliardi di beni russi congelati