Primo sì a voto a diciottenni per Senato

Primo sì a voto a diciottenni per Senato
In Commissione adottato testo base, emendamenti giovedì prossimo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 25 JUN - Primo sì della Commissione Affari costituzionali della Camera alla riforma costituzionale che permette agli under 25 di votare per l'elezione del Senato. La Commissione ha approvato il testo base presentato dai relatori Stefano Ceccanti (Pd) e Valentina Corneli (M5s). Il termine per presentare gli emendamenti è stato fissato a giovedì alle 10. In Commissione presentati diversi disegni di legge, da cui i relatori hanno tratto un testo base che è stato appoggiato da tutti i gruppi. Gli emendamenti riproporranno le differenze delle proposte iniziali. Il Pd con Enza Bruno Bossio e Ceccanti proponeva di abbassare anche l'età per l'elettorato passivo del Senato, equiparandola alla Camera, cioè da 40 a 25. La proposta di M5s, a prima firma Giuseppe Brescia, riguarda solo l'elettorato passivo, abbassando quello del Senato da 25 a 18. Infine c'è una proposta di Fdi che non riguarda l'età degli elettori ma dei candidati: si può essere eletti alla Camera a 18 anni e al Senato a 25. Il testo base è quello di Brescia.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, il re di Giordania a Israele: "Non si continui la guerra durante il Ramadan"

Parigi: riapre la Torre Eiffel, accordo tra sindacati e direzione

Zelensky: "Dall'inizio della guerra morti 31mila soldati ucraini"