ULTIM'ORA

Jakob Fuglsang vince il Giro del Delfinato: sarà uno dei favoriti al Tour?

Jakob Fuglsang in maglia Astana al Tour 2017, anno in cui vinse anche il Delfinato. A pois, Fabio Aru.
Jakob Fuglsang in maglia Astana al Tour 2017, anno in cui vinse anche il Delfinato. A pois, Fabio Aru. -
Diritti d'autore
REUTERS/Christian Hartmann
Dimensioni di testo Aa Aa

Nell'anno delle possibili sorprese - una, al Giro d'Italia, c'è già stata, con la vittoria di Richard Carapaz - il Tour de France - al via da Bruxelles il 6 luglio - va a caccia degli outsider che potrebbero portare la maglia gialla fino a Parigi.

In assenza di Chris Froome e grazie al successo nel Giro del Delfinato, uno dei nomi più gettonati è quello di Jakob Fuglsang.
Il corridore danese dell'Astana, 34 anni, ha raggiunto proprio in questa stagione il top della sua carriera: una serie di piazzamenti di prestigio, una vittoria in una classica-monumento (la Liegi-Bastogne-Liegi), la classifica generale del Giro di Andalusia e, ora, il secondo successo nel Critérium du Dauphinè, sulle strade di Francia.

Al Delfinato, Fuglsang ha preceduto di una manciata di secondi l'americano TJ Van Garderen, eterna promessa mai esplosa (mai dire mai!) e ha dato una generale sensazione di solidità e di forza.

Bene a cronometro, bene in salita, il "nuovo" Fuglsang non sembra conoscere limiti, anche per una corsa a tappa di tre settimane: aveva già vinto il Delfinato nel 2017, senza però cogliere risultati particolari al Tour di quell'anno.
Ma stavolta sembra davvero l'anno magico per il danese. E quindi tutto può accadere...
Il suo miglior piazzamento alla Grande Boucle resta il settimo posto nel 2013. Mentre nel 2018 è arrivato dodicesimo.
Di strada ce n'è ancora da fare, per scalare posizioni, ma nell'anno delle possibili sorprese...

Link utili

- Tour de France 2019

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.