Il ministro Michael Gove si confessa: "Da giovane ho fatto uso di cocaina"

Il ministro Michael Gove si confessa: "Da giovane ho fatto uso di cocaina"
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'ammissione riguarda la confessione fatta ai suoi collaboratori che lo preparavano a correre la leadership dei Tory nel 2016. Gove ha scelto di parlare della sua vita privata contravvenendo alla legge non scritta stabilita da David Cameron per cui la privacy dei politici dovesse rimanere tale

PUBBLICITÀ

"A man in a hurry": l'uomo che va di fretta. E' il titolo dell'autobiografia di Michael Gove, ministro dell'Ambiente britannico e tra i candidati alla guida dei conservatori al posto di Theresa May. Gove si confessa al Daily Mail parlando del libro in uscita.

"Ho fatto uso di droghe. È una cosa di cui mi pento profondamente. Le droghe danneggiano le vite. Sono pericolose ed è stato un errore. Mi guardo indietro e penso, vorrei non averlo fatto".

L'ammissione riguarda la confessione fatta ai suoi collaboratori che lo preparavano a correre la leadership dei Tory nel 2016. Gove ha scelto di parlare della sua vita privata contravvenendo un po' alla legge non scritta stabilita da David Cameron per cui la privacy dei politici dovesse rimanere tale.

Nel libro si sostiene anche che Gove, molto a suo agio nelle stanze dei bottoni inglesi e Brexiteer pragmatico, spiegò di aver svolto un "servizio pubblico" voltando le spalle a Boris Johnson nel 2016 e dichiarandolo inadatto all'incarico di primo ministro.

E Johnson è un altro candidato in corsa per Downing street ad aver reso noto di aver sniffato cocaina a 19 anni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Chi sono i candidati alla successione di Theresa May e quante chances hanno

Boris Johnson e "il tracollo della Brexit"

"Questa legge sul Ruanda è crudele e disumana"