ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Onu a Russia: "liberate marinai ucraini"

euronews_icons_loading
Onu a Russia: "liberate marinai ucraini"
Diritti d'autore  REUTERS/Pavel Rebrov/File Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia deve riconsegnare le tre navi ucraine e i suoi 24 marinai catturati lo scorso novembre nello Stretto di Kerch, che collega il Mar Nero con quello di Azov. Lo ha stabilito il Tribunale internazionale del diritto del mare dell'Onu, rispondendo alla denuncia delle autorità di Kiev. Lo scontro nello Stretto di Kerch ha segnato lo zenit nel confronto tra Russia e Ucraina dopo l'annessione russa della Crimea.

La Russia, comunque, non riconosce la giurisdizione del Tribunale di Amburgo. Mosca non ha partecipato alle udienze: in precedenza aveva dichiarato che il tribunale non era competente a prendere in considerazione la causa ucraina.

La mattina del 25 novembre, due imbarcazioni d’artiglieria della Marina ucraina e un rimorchiatore avevano violato il confine della Russia nel Mar Nero e non avrebbero risposte alle comunicazioni delle autorità russe.