Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Europeisti in marcia con Tusk e Weber

Weber e i popolari croati
Weber e i popolari croati
Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre a Milano Salvini chiude la campagna elettorale con i suoi alleati sovranisti, altrove in Europa si radunano gli europeisti per gli ultimi comizi prima del voto per le europee di fine maggio. In Croazia Manfred Weber, leader del Ppe, rintuzza i sostenitori dei popolari contro gli euroscettici.

Manfred Weber, leader Ppe

"I populisti non sono la soluzione per l'Europa e questo è sempre più ovvio man mano che le cose vanno avanti. Il problema non è la questione austriaca, il problema oggi sta a Milano", dice Weber.

A Bucarest, in Romania si riuniscono i liberali, che chiedono di partecipare al voto alle europee e anche di votare al referendum sulla riforma della giustizia, calendarizzato lo stesso giorno.

In Polonia, a Cracovia, l'opposizione riunitasi sotto il nome di Coalizione europea, ha organizzato una marcia, a cui ha partecipato anche Donald Tusk, per dimostrare l'attaccamento ai valori europei: libertà, uguaglianza e solidarietà.

"Eravamo e siamo dalla parte giusta. Saremo sempre dalla parte della Costituzione e della legge. Dobbiamo essere uniti alle urne il 26 maggio e allora vinceremo assieme. Libera Polonia, in una libera forte Europa" dice Grzegorz Schetyna, leader dell'opposizione Piattaforma civica.

Reuters
Grzegorz Schetyna con Donald TuskReuters