Crisi libica: in costante aumento il numero degli sfollati a Tripoli

Crisi libica: in costante aumento il numero degli sfollati a Tripoli
Dimensioni di testo Aa Aa

È salito a 42.600 il numero degli sfollati dall'inizio degli scontri armati a Tripoli e dintorni. A aggiornare il triste bollettino giorno per giorno l'Ufficio delle Nazioni unite per gli Affari umanitari (Ocha) .

Negli attacchi aerei degli ultimi giorni è rimasto ucciso anche un bambino, tre sono invece rimasti feriti.

Sono oltre 3.300 i rifugiati e migranti nei centri di detenzione situati nelle aree interessate dai combattimenti.

La situazione sul terreno resta fluida, gli uomini del generale Haftar hanno tentato di dare l'assalto finale alla capitale Tripoli, qualche giorno fa, ma le fortissime milizie di Misurata hanno opposto una pugnace resistenza .

E sull'uomo forte della Cirenaica si abbatte l'accusa di presunti crimini di guerra, un'inchiesta della Bbc ha trovato immagini e video sui social media dei corpi di combattenti e civili profanati dai militari del sedicente esercito nazionale libico. Il Foreign Office ha dichiarato di prendere le accuse seriamente.

Il generale deve essere fermato quanto prima "ha dimostrato di essere militarmente molto debole, a affermarlo l'ex Capo di Stato maggiore italiano dell'areonatica militare Vincenzo Camporini che teme una situazione di stallo che può danneggiare solo le popolazioni libiche.