Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

E' ballottaggio in Macedonia del Nord. Nessuno ottiene la quota necessaria

E' ballottaggio in Macedonia del Nord. Nessuno ottiene la quota necessaria
Diritti d'autore
REUTERS/Ognen Teofilovski
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Si andrà al ballottaggio il prossimo 5 maggio in Macedonia del Nord per le presidenziali, dove domenica 21 aprile si è verificato un testa a testa fra il candidato del partito socialdemocratico al governo, Stevo Pendarovski, e la sua rivale dell'opposizione, la conservatrice Gordana Siljanovska-Davkova del Partito Democratico per l'Unità Nazionale Macedone. Nessuno ha infatti ottenuto la quota necessaria per prevalere.

REUTERS/Ognen Teofilovski
Un uomo e la sua bambina durante il voto a SkopjeREUTERS/Ognen Teofilovski

Una campagna elettorale caratterizzata da forti divisioni quella sviluppatasi nel Paese balcanico in vista del voto, dove la bassa affluenza al voto (il 41,92%), anche monitorato da osservatori dell’Osce e da alcune organizzazioni locali, ha prodotto il mancato raggiungimento della quota necessaria (50% + 1) per determinare il vincitore.

"Il secondo turno sarà più facile - ha dichiarato Pendarovsky durante il suo discorso dopo i risultati degli spogli - "E lo sarà per le differenze enormi che esistono fra me e Gordana Siljanovska. Andare avanti insieme è ciò che ne guadagneremo: tornare indietro non può essere un'opzione, tornare indietro è sinonimo di blocco e crisi insieme".

"Nel ballottaggio le priorità saranno come sempre l'economia e il lavoro. Una vita migliore di quella che abbiamo - ha affermato dal canto suo la Siljanovska-Davkova, che ha aggiunto-: "In Macedonia però non potremo avere nessuna economia senza regole".

Tra i due è testa a testa. Gli ultimi dati diffusi dalla commissione elettorale assegnano infatti a Pendarovski il 42,72% dei consensi, rispetto al 42,58% di Siljanovska-Davkov, una percentuale di consensi pressocché analoga.

Queste elezioni sono le prime che si svolgono dopo l'entrata in vigore dell'accordo con la Grecia sulle nuove nome del Paese ex jugoslavo.