EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

E' ballottaggio in Macedonia del Nord. Nessuno ottiene la quota necessaria

E' ballottaggio in Macedonia del Nord. Nessuno ottiene la quota necessaria
Diritti d'autore REUTERS/Ognen Teofilovski
Diritti d'autore REUTERS/Ognen Teofilovski
Di Simona Zecchi
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Si tratta della prima elezione dopo l'entrata in vigore dell'accordo con la Grecia sulle nuove nome del Paese ex jugoslavo. Il testa a testa fra il candidato governativo Stevo Pendarovski e la sua rivale dell'opposizione Gordana Siljanovska-Davkova

PUBBLICITÀ

Si andrà al ballottaggio il prossimo 5 maggio in Macedonia del Nord per le presidenziali, dove domenica 21 aprile si è verificato un testa a testa fra il candidato del partito socialdemocratico al governo, Stevo Pendarovski, e la sua rivale dell'opposizione, la conservatrice Gordana Siljanovska-Davkova del Partito Democratico per l'Unità Nazionale Macedone. Nessuno ha infatti ottenuto la quota necessaria per prevalere.

REUTERS/Ognen Teofilovski
Un uomo e la sua bambina durante il voto a SkopjeREUTERS/Ognen Teofilovski

Una campagna elettorale caratterizzata da forti divisioni quella sviluppatasi nel Paese balcanico in vista del voto, dove la bassa affluenza al voto (il 41,92%), anche monitorato da osservatori dell’Osce e da alcune organizzazioni locali, ha prodotto il mancato raggiungimento della quota necessaria (50% + 1) per determinare il vincitore.

"Il secondo turno sarà più facile - ha dichiarato Pendarovsky durante il suo discorso dopo i risultati degli spogli - "E lo sarà per le differenze enormi che esistono fra me e Gordana Siljanovska. Andare avanti insieme è ciò che ne guadagneremo: tornare indietro non può essere un'opzione, tornare indietro è sinonimo di blocco e crisi insieme".

"Nel ballottaggio le priorità saranno come sempre l'economia e il lavoro. Una vita migliore di quella che abbiamo - ha affermato dal canto suo la Siljanovska-Davkova, che ha aggiunto-: "In Macedonia però non potremo avere nessuna economia senza regole".

Tra i due è testa a testa. Gli ultimi dati diffusi dalla commissione elettorale assegnano infatti a Pendarovski il 42,72% dei consensi, rispetto al 42,58% di Siljanovska-Davkov, una percentuale di consensi pressocché analoga.

Queste elezioni sono le prime che si svolgono dopo l'entrata in vigore dell'accordo con la Grecia sulle nuove nome del Paese ex jugoslavo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Skopje: alle presidenziali vincono i socialdemocratici

Macedonia verso il voto guardando all'UE

Grecia, scontri tra polizia e migranti al confine con la Macedonia