ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cos'è la Giornata Mondiale della Terra e cosa potete fare nel vostro piccolo

Cos'è la Giornata Mondiale della Terra e cosa potete fare nel vostro piccolo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il 22 aprile tanti europei festeggiano non solo la Pasquetta, ma anche la Giornata della Terra (Earth Day).

Cos'è la Giornata Mondiale della Terra

Le Nazioni Unite celebrano l’Earth Day ogni anno, un mese e due giorni dopo l'equinozio di primavera, il 22 aprile. La ricorrenza viene marcata da diversi eventi in tutto il pianeta per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia.

Una rete internazionale, Earth Day Network, coordina gli sforzi a livello centrale e lavora tutto l'anno per cercare di trovare soluzioni al cambiamento climatico, al problema dell'inquinamento plastico, della protezione delle specie in via di estinzioni e incoraggiare una maggiore sensibilità ecologica.

Quando ha avuto inizio

Come si legge sul sito italiano, l'Earth Day prese definitivamente forma nel 1969 a seguito del disastro ambientale causato dalla fuoriuscita di petrolio dal pozzo della Union Oi al largo di Santa Barbara, in California. Fu allora che l'attivista per la pace John McConnell portò alla Conferenza Unesco di San Francisco la proposta di una Giornata della Terra. Il suo obiettivo era quello di onorare il pianeta su cui viviamo e trascorrere una giornata di pace. Negli Stati Uniti si è festeggiata per la prima volta il 21 marzo 1970, il primo giorno di primavera nell'emisfero boreale.

Il mese dopo, in seguito all'incidente petrolifero al largo di Santa Barbara, il senatore Gaylord Nelson istituì l'Earth Day. Nonostante si tratti in origine di un'iniziativa americana, il concetto è diventato internazionale nel 1990 quando si tennero eventi in 141 Paesi.

Quali sono gli eventi in Europa

Le differenti istituzioni statali ed europee celebrano la ricorrenza con diverse iniziative. La Scuola Internazionale di Ginevra, in Svizzera, ha lanciato una "vendita verde" per trovare fondi e piantare nuovi alberi sui terreni appartenenti alla scuola.

A Chisinau, in Moldavia, il Gutta-Club - un'organizzazione che si occupa principalmente di educazione, energia, clima e sviluppo sostenibile - ospita una serie di eventi per la Giornata della Terra, tra cui la pulizia di 30 villaggi, la piantagione di alberi e la costruzione di cassette in cui gli uccelli possano fare il nido.

L'ECO-UNESCO di Dublino ha organizzato l'annuale ECO-Explorer Camp per bambini dai 5 ai 12 anni, dove i bambini dai 5 ai 12 anni possono esplorare l'ecologia urbana locale, effettuare misurazioni del tempo, conoscere meglio la fauna selvatica e scoprire gli spazi verdi della città.

In Spagna, Greenpeace ha colto l'occasione dell'ultima settimana di campagna elettorale per piazzare dei grandi manifesti fuori dallo studio televisivo dell'emittente nazionale dove lunedì si terrà il dibattito tra i quattro candidati principali alla Moncloa. "A quando la crisi del clima? Il vostro silenzio sta costando la vita e il pianeta", si legge.

A Roma, sulla Terrazza del Pincio, si tiene il Concerto per la Terra e dal 25 al 29 aprile apre i battenti a Villa Borghese un Villaggio per la Terra con spettacoli, attiviàt per bambini, incontri e approfondimenti.

Guida per salvare il mondo ad uso dei pigri

Le Nazioni Unite hanno pubblicato la "Guida ai pigri per salvare il mondo" in cui elencano le azioni che tutte le persone possono intraprendere ogni giorno per contribuire al benessere del pianeta, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile.

L'organizzazione ha classificato i suggerimenti in livelli dall'1 al 4, a seconda che si tratti di compiti a casa, al lavoro o nel quartiere. Ecco alcuni suggerimenti da tutti e quattro i livelli:

  • Risparmiare energia elettrica collegando gli elettrodomestici a una ciabatta elettrica e spegnendoli completamente quando non sono in uso, compreso il computer;
  • Interrompere gli estratti conto cartacei e pagare le fatture online o tramite cellulare;
  • Acquistare merci con imballaggi minimi;
  • Acquistare un tappeto: mantengono la casa calda e il termostato a livelli bassi;
  • Fare docce brevi: le vasche da bagno richiedono molti litri d'acqua in più rispetto a docce brevi da 5-10 minuti;
  • Gettare i rifiuti alimentari nel compost: riduce l'impatto climatico e permette di riciclare i nutrienti;
  • Lasciate asciugare i capelli e i vostri vestiti in maniera naturale invece di usare un elettrodomestico; se fate partire la lavatrice, assicuratevi che sia a pieno carico;
  • Mangiate meno carne, pollame e pesce;
  • Pianificate i pasti con liste della spesa ed evitate gli acquisti d'impulso: non soccombete ai trucchi del marketing che portano a comprare più cibo del necessario, in particolare per gli articoli deperibili;
  • Muovetevi in bicicletta, a piedi o con i mezzi pubblici: usate la macchina solamente quando siete in tanti;
  • Utilizzate una bottiglia d'acqua ricaricabile e una tazza di caffè da riempire di volta in volta.