Anpi, no a corteo per Ramelli e Pedenovi

Anpi, no a corteo per Ramelli e Pedenovi
Appello firmato da Lega e Fdi per manifestazione 29 aprile
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 19 APR - "Un conto è ricordare le vittime della violenza, altro conto è tramutare il ricordo in aperta apologia del fascismo": per questo, come spiega il presidente provinciale di Milano Roberto Cenati, Anpi chiede al Sindaco di Milano, al Prefetto e al questore di impedire la manifestazione in ricordo di Ramelli e Pedenovi del 29 aprile. Al Prefetto e al Questore di Milano - ricorda Anpi - "è stato presentato un appello firmato da sessanta tra parlamentari della Lega, di Fratelli d'Italia, consiglieri regionali, comunali e municipali, in cui si chiede che i neofascisti di Forza Nuova, CasaPound e Lealtà e Azione possano sfilare per le vie di Milano ricordando Ramelli e Pedenovi". L'Anpi Provinciale di Milano prevede, nel pomeriggio di lunedì 29 aprile, di promuovere un presidio in piazzale Dateo, "poco distante dal luogo in cui il giovane Gaetano Amoroso fu colpito a morte da neofascisti la sera del 27 aprile 1976".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: il candidato anti guerra Nadezhdin bocciato anche dalla Corte Suprema

Le notizie del giorno | 22 febbraio - Pomeridiane

Migranti, l'Albania approva l'accordo sui Cpr dell'Italia