EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Alan Kurdi: accordo per lo sbarco a Malta e redistribuzione dei migranti

Alan Kurdi: accordo per lo sbarco a Malta e redistribuzione dei migranti
Diritti d'autore 
Di Maria Irene Giuntella
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I 64 migranti della nave Alan Kurdi della Ong tedesca Sea Eye potranno sbarcare a Malta. I migranti saranno poi redistribuiti in Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo, lo ha annunciato il governo di Malta.

PUBBLICITÀ

I 64 migranti della nave Alan Kurdi della Ong tedesca Sea Eye potranno sbarcare a Malta. I migranti rimasti undici giorni in acque internazionali in attesa di un porto saranno poi redistribuiti in Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo, lo ha annunciato il governo di Malta. Il Premier maltese ha ribadito" nessuno rimarrà a Malta perchè non puo' prendersi questo carico da sola".

La Commissione Europea è "grata che sia stata trovata una soluzione" per i migranti della Alan Kurdi.

"Quanto avvenuto, però" sottolinea una portavoce dell'esecutivo Ue all'agenzia di stampa Ansa"mostra chiaramente una volta di più come l'Ue non possa continuare a fare affidamento a queste soluzioni ad hoc, ma al contrario servono soluzioni sostenibili e prevedibili per assicurare che gli sbarchi di persone tratte in salvo possano avere luogo in modo sistematico e sicuro in futuro".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sbarrati i porti italiani: la Alan Kurdi va a Malta

Caso "Alan Kurdi", interviene Salvini: "Ci pensi la Germania"

Manifestazioni pro-Palestina in Europa: tende anche nelle università italiane