Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Migranti: in 64 su un gommone, salvati dall'ong Sea Eye

Migranti: in 64 su un gommone, salvati dall'ong Sea Eye
Dimensioni di testo Aa Aa

La nave "Alan Kurdi" della ong tedesca Sea Eye ha intercettato un gommone in difficoltà in acque libiche e salvato 64 persone, di cui 10 donne, 5 bambini e un neonato.

"Ora chiediamo che Italia o Malta assegnino loro un porto sicuro di sbarco", ha scritto su Twitter Mediterranea Saving Humans, la rete delle associazioni italiane che, con 'Mare Jonio', ormeggiata a Marsala, si alterna nel Mediterraneo nell'azione di monitoraggio.

"Eravamo i più vicini", hanno raccontato il Comandante e gli uomini dell'equipaggio della nave ong per spiegare l'avvio delle operazioni di soccorso nelle acque territoriali libiche. Le autorità contattate - hanno aggiunto - non hanno risposto agli appelli".

Il consorzio Alarm Phone che gestisce le richieste di soccorso sottolinea l'importanza dell'azione della società civile in assenza di interventi dello Stato al largo della Libia.

Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha però blindato ancora una volta i porti italiani: "La nave che ha soccorso batte bandiera tedesca - ha detto - e il Comandante è di Amburgo. Vadano in Germania".