ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romania, l'ex capo dell'anticorruzione indagata a Bucarest

Romania, l'ex capo dell'anticorruzione indagata a Bucarest
Dimensioni di testo Aa Aa

La Romania ha incriminato con l'accusa di corruzione Laura Codruta Kovesi, uno dei candidati di punta per il posto di Procuratore capo europeo. La magistrata ha guidato l'autorità anticorruzione rumena dal 2013 al 2018, e forse proprio per questo non ha mai raccolto le simpatie del governo, tanto che l'anno scorso si vide rimossa dall'incarico.

Da Bruxelles la Commissione europea fa sapere di seguire da vicino gli sviluppi della vicenda Kovesi, e di aver chiesto a Bucarest un atteggiamento di collaborazione. "Come Commissione facciamo appello al governo e alle autorità rumeni affinché rispettino integralmente il principio di una sincera cooperazione così come prevista dai trattati in ordine alla procedura di selezione del Procuratore capo europeo", ha detto un portavoce.

Sul governo rumeno, attualmente presidente di turno del Consiglio europeo, nelle scorse settimane erano piovute le critiche di Bruxelles per la lentezza delle azioni volte a combattere la corruzione dilagante nel paese.

Mari-Jeanne Ion: "Mettere l'ex procuratore capo anticorruzione sotto un cosiddetto controllo giudiziario, impedendole di lasciare il paese è qualcosa che finirà per accrescere le già alte tensioni tra i politici e la società civile rumena.