EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Utrecht, l'attentatore del tram ammette le sue responsabilità

Utrecht, l'attentatore del tram ammette le sue responsabilità
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Una marcia silenziosa in memoria delle tre vittime

PUBBLICITÀ

Ha ammesso le sue responsabilità davanti ai magistrati olandesi Gokman Tanis, il 37enne arrestato per aver sparato all'impazzata in un tram di Utrecht, causando tre morti. Il sospetto, catturato dopo una caccia all'uomo di otto ore, ha detto di aver agito da solo, senza l'aiuto di nessuno. "Il sospetto ha confessato ma le sue reali motivazioni sono ancorta oggetto di indagine", ha detto il portavoce della procura.

Intanto, le vittime di Utrecht sono state ricordate con una marcia silenziosa alla quale ha partecipato anche il primo ministro Mark Rutte: "Sono triste ma anche orgoglioso del fatto che siamo tutti qui, per mostrare che non ci arrenderemo mai alla violenza e all'estremismo. È un chiaro segnale che arriva collettivamente da tutti noi".

**
Infine, è tornato in libertà il** quarantenne che era stato fermato per aver ospitato Tanis in casa sua: i magistrati non hanno raccolto prove di una sua partecipazione diretta alla sparatoria.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Paesi Bassi, tre condannati per l'omicidio del giornalista Peter R. De Vries

Paesi Bassi, Geert Wilders: "Politica sui migranti più rigorosa di sempre" da nuovo governo

Paesi Bassi: Greta Thunberg trattenuta dalla polizia durante una protesta