L'Etiopia commemora i morti del disastro aereo

L'Etiopia commemora i morti del disastro aereo
Dimensioni di testo Aa Aa

Con candele accese, canti gospel e preghiere, una commemorazione per i morti nell'incidente dell'Ethiopian airlines ha riunito sabato, ad Addis Abeba, i familiari e gli amici delle 157 vittime del disastro aereo del 10 marzo.

Intanto si è conclusa con successo l’estrazione dei dati delle scatole nere del Boeing 737, ossia conversazioni e suoni in cabina di pilotaggio e parametri di volo. Le indagini richiederanno un tempo "considerevole", così come il riconoscimento delle vittime. Lo ha confermato la ministra etiope dei Trasporti, Dagmawit Moges: "_La raccolta dei campioni di Dna dei parenti è già iniziata. Per coloro che vivono all'estero, proveremo a metterci in contatto passando da un'altra sede della compagnia. L'identificazione delle vittime richiederà dai cinque ai sei mes_i", ha detto.

I dati delle scatole nere, cruciali per chiarire le cause del disastro, sono stati estrapolati dall’Ufficio d'inchiesta e di analisi francese (Bureau d'Enquêtes et d'Analyses pour la sécurité de l'aviation civile), e già trasmessi agli investigatori in Etiopia.