Addio all'ora legale: il settore dell'aviazione preoccupato

Addio all'ora legale: il settore dell'aviazione preoccupato
Dimensioni di testo Aa Aa

Ora legale o ora solare? La proposta della Commissione europea di abolire il cambio orario stagionale e lasciar decidere ai singoli paesi europei se spostare o meno le lancette suscita preoccupazioni tra le compagnie aeree. Le nuove regole europee sul cambio d'orario - se adottate - incideranno sulla pianificazione della flotta, sull'organizzazione dell'equipaggio e dei vettori che operano in Europa. Senza una sincronizzazione tra tutti i paesi europei, l'industria dell'aviazione sarà lasciata nel caos, avverte la IATA, associaione internazionale per il trasporto aereo.

"Ad esempio se la Francia e la Germania, non hanno lo stesso fuso orario, O bisogna cambiare 3 volte l'orologio quando si viaggia da Amsterdam a Strasburgo. Dobbiamo assolutamente avere un approccio coordinato tra paesi e più tempo", spiega Philippe Morin.

Lunedì la commissione trasporti al parlamento europeo ha approvato la proposta. La maggior parte degli eurodeputati ritiene che sia una buona iniziativa per la salute. Izaskun Bilbano,eurodeputata liberale spagnola afferma che i risultati dei sondaggi lanciati dalla Commissione europea parlano chiaro: "molte delle organizzazioni dei diversi paesi europei sostengono che cambiare l'orario due volte nell'anno ha un effetto sulla salute delle persone, soprattutto sugli anziani e sui i bambini".

Ma gli stati membri sono divisi. La maggior parte è a favore dell'abolizione dell'ora legale, mentre Portogallo, Grecia e Regno Unito si oppongono fermamente. La proposta ha bisogno del sostegno del Parlamento europeo e dei 28 governi nazionali.

Stando alla proposta della Commissione, l'UE sposterà in avanti le lancette obbligatoriamente per l'ultima volta il 31 marzo. Gli stati membri che desiderano tornare permanentemente all'ora invernale potranno farlo il 27 ottobre. Il cambiamento è considerato pero' troppo repentino, e le compagnie aeree temono di non riuscire ad adattarsi in tempo.

L'UE riacquista il suo status diplomatico presso gli USA

Gli Stati Uniti riconosceranno nuovamente lo status diplomatico alla rappresentanza dell'UE a Washington, che era stata declassata lo scorso anno sena alcuna spiegazione. Il Dipartimento di Stato ha annunciato la reintegrazione della missione europea in una dichiarazione di benvenuto al nuovo ambasciatore europeo a Washington, Stavros Lambrinidis.

Estese e ampliate le sanzioni UE contro ex-funzionari ucraini

Altre 12 persone sono state aggiunte alla lista dei cittadini ucraini oggetto di sanzioni da parte dell'Unione europea. Prorogato anche per un altro anno il blocco dei beni contro gli ex funzionari del governo filo-russo dell'ex presidente Yanukovic, ritenuti responsabili di appropriazione indebita e abuso di ufficio. Le sanzioni sono in vigore da marzo 2014.

Nuove regole europee per il pedaggio stradale

Non avete pagato il pedaggio e pensate di farla franca. Cattive notizie in arrivo: l'Unione europea sta per istituire un n sistema di condivisione delle informazioni per consentire agli Stati membri di accedere reciprocamente ai dati nazionali di immatricolazione dei veicoli. Chi non ha pagato può pertanto essere facilmente identificato.